Abbiamo recensito per voi il secondo volume della nuova edizione di The Walking Dead, la celebre serie Image Comics scritta da Robert Kirkman per i disegni di Charlie Adlard.

Trovate la recensione nella parte superiore della pagina e il podcast dopo la sinossi del brossurato (16 x 21 cm, 544 pp., b/n., 19,90 Euro) edito da saldaPress.

 

The Walking Dead è uno dei capolavori del fumetto contemporaneo e una delle serie più popolari del mondo. Ha ispirato serie tv, videogame, romanzi, giochi da tavolo e non ha mai smesso di conquistare lettori nella sua versione originale a fumetti sin dal momento della sua creazione, nel 2003. Questa nuova edizione di The Walking Dead – pensata appositamente per il mercato italiano – raccoglie per ciascuna uscita quattro archi narrativi della serie in un’unica soluzione. Più di 500 pagine di fumetto, che permettono a chi ancora non la conosce di immergersi nella storia del vice-sceriffo Rick Grimes. Dopo essersi risvegliato dal coma ed essersi ricongiunto con la sua famiglia, Rick e gli altri membri del suo gruppo, in fuga dai non-morti, hanno trovato rifugio in un carcere abbandonato. Hanno affrontato pericoli e capito che, nel nuovo mondo creato dall’apocalisse zombie, sono loro i veri morti viventi. Ma ora, purtroppo, saranno costretti ad affrontare una verità ancora più amara: il pericolo maggiore è rappresentato dagli altri gruppi di sopravvissuti. A partire da quello guidato dallo spietato Governatore.

 

 

 

Consigliati dalla redazione