Shazam

Shazam! esordirà nei cinema italiani il 6 aprile. Zachary Levi sarà l’attore che vestirà i “muscolosi” panni dell’eroe oggi di proprietà della DC Comics, un tempo pubblicato da una diversa casa editrice e noto come Captain Marvel. Ovviamente questo nome adesso non si può più usare per problemi di diritti.

Forse, vi sorprenderà sapere che non è la prima volta che Captain Marvel/Shazam fa la sua comparsa in un prodotto live action. Dunque, ecco a voi i predecessori di Zachary Levi.

Nel 1940, la Republic Pictures tenta di acquisire i diritti di sfruttamento cinematografico del personaggio di Superman per trarne un serial in più parti, da trasmettere prima del film principale – una pratica comune all’epoca.

Tali diritti, tuttavia, sono già stati ceduti in esclusiva dalla National Comics (futura DC Comics) alla Paramount, che li utilizza per produrre dei cartoni animati sotto la direzione dei Fleischer Studios.

La Republic Pictures contatta dunque un’altra casa editrice, la Fawcett Comics, che in quel periodo sta pubblicando le avventure di un super eroe che sta cominciando a ottenere un incredibile successo, Captain Marvel, e ne ottiene i diritti di sfruttamento cinematografico.

Quando viene a sapere tutto ciò, la National Comics – che già vede insediate le vendite di Superman da parte della Fawcett e Captain Marvel – intenta un’azione legale per impedirne la messa in produzione, ma fallisce miseramente.

Per il ruolo di Billy Batson, viene scelto Frank Coghlan, un ex bambino prodigio comparso in passato nel serial delle “Simpatiche Canaglie” e che, ora venticinquenne, è in cerca di una nuova carriera cinematografica. Il suo aspetto fisico, che ricorda molto quello del Billy Batson dei fumetti, lo aiuta a ottenere la parte.

 

Tom Tyler, Shazam

 

Per il ruolo di Captain Marvel, viene selezionato un ex campione dilettante di sollevamento pesi diventato attore, Tom Tyler, famoso all’epoca per essere comparso in svariati film western e dal fisico ancora imponente.

Le riprese si svolgono a Los Angeles, presso gli studi della Republic e alcune location esterne, tra il 23 dicembre 1940 e il 30 gennaio 1941, sotto la direzione di William Witney e John English. Il budget della pellicola è di circa 135.000 dollari.

Il risultato finale è composto da dodici capitoli, per un minutaggio globale di circa 215 minuti. Senza forse immaginarlo, la Republic Pictures ha appena prodotto il primo lungometraggio dedicato a un super eroe.

Adventures of Captain Marvel viene diffuso in via ufficiale nei cinema americani a partire dal 28 marzo 1941. Per effetto delle leggi sul copyright, oggi questo serial è entrato nel pubblico dominio, quindi può essere visualizzabile ovunque. Se vi va di fare un tuffo nel passato, non farete fatica a trovarlo.

Jackson Bostwick, Shazam

Passano gli anni. Nel 1953, la Fawcett Comics sospende le pubblicazioni delle testate collegate a Captain Marvel a seguito di una lunga causa legale che l’ha vista coinvolta contro la DC Comics. Nel 1972, quest’ultima acquisisce la proprietà dei personaggi dalla Marvel Family, ma nello stesso periodo la Marvel Comics sta pubblicando le avventure di un altro Captain Marvel.

Come risultato, quando infine esce nel 1973 una nuova serie dedicata all’alter ego di Billy Batson, questa viene nominata Shazam!.

Con un rinnovato interesse nei confronti della Marvel Family, la Filmation – una casa di produzione che in passato ha già sviluppato dei prodotti di animazione incentrati sui personaggi DC Comics – ottiene l’autorizzazione a produrre un serial in live action intitolato Shazam!

Lo show, rivolto in maniera specifica a un pubblico di bambini, va in onda sulla rete televisiva CBS il sabato mattina per tre stagioni, dal 1974 al 1976, per un totale di ventotto episodi. Anche se il serial si intitola Shazam!, il protagonista viene definito Captain Marvel senza alcun problema.

Per il ruolo dell’eroe, dopo aver valutato in prima battuta un giovane Mark Harmon, viene selezionato Jackson Bostwick. Costui, all’inizio delle riprese della seconda stagione, si procura un infortunio sul set e i medici gli intimano di restare a casa a riposare. I produttori, credendo non si sia presentato per ottenere un compenso maggiore, lo licenziano e lo sostituiscono con John Davey. Bostwick riesce in un secondo momento a far valere le sue ragioni, ottenendo così i compensi che gli sono stati trattenuti.

Tocca ora a Zachary Levi raccogliere l’eredità di questi tre attori. Il film che lo vede protagonista avrà di certo più visibilità e contribuirà a ricordare questi prodotti oggi dimenticati, figli di epoche diverse, ma per le quali la parola Shazam! ha sempre avuto una valenza… magica.

 

John Davey, Shazam