Age of X-Man X-Tremist #1, anteprima 01

Da qualche mese a questa parte, quasi tutti i mutanti dell’Universo Marvel vivono in un mondo alternativo, l’Era di X-Man, dove sono osannati invece che temuti e odiati. Artefice di questo radicale cambiamento è Nate Grey, versione alternativa del figlio di Ciclope e Jean Grey proveniente dalla realtà nota come Era di Apocalisse, tornato recentemente in azione sulle pagine di Incredibili X-Men.

Panini Marvel Italia ha deciso di raccogliere in sei brossurati gli speciali e le miniserie che compongono il progetto Age of X-Man. Grazie a questi volumi, stiamo esplorando il nuovo mondo e familiarizzando con i suoi aspetti peculiari; su tutti, il fatto che qualunque rapporto affettivo sia stato bandito al fine di preservare un equilibrio sociale che offre pace e serenità ai cittadini di tutto il mondo. Chiaramente, ciò ha influito sulle nascite, ma niente paura: ora i bambini vengono esclusivamente creati in laboratorio.

Qualunque contatto è considerato un atto di insubordinazione e viene represso dal Dipartimento X, una squadra composta da Blob, Northstar, l’Uomo Ghiaccio, Moneta, Jubilee e Psylocke: sono loro i protagonisti di Age of X-Man: X-Tremist, miniserie in cinque parti scritta da Leah Williams (Giant-Man) e disegnata da Georges Jeanty (Buffy the Vampyre Slayer).

 

 

Grazie al lavoro dei vari team creativi coinvolti in Age of X-Man, abbiamo fin qui avuto modo di scoprire diverse sfaccettature di questo particolare universo narrativo; mai, però, eravamo stati testimoni dell’ingrato compito del Dipartimento X. Esplorare la brutalità di chi svolge questo mestiere e le implicazioni morali che comporta invadere il privato delle persone dà luogo a una storia toccante, che più di ogni altra del progetto fa realizzare quanto sia alto il prezzo da pagare per mantenere in piedi la nuova realtà.

“Nella variare i toni del racconto, la Williams ci restituisce un affresco suggestivo e ben articolato.”Nella variare i toni del racconto, la Williams ci restituisce un affresco suggestivo e ben articolato: dinamiche di gruppo caratterizzate da dialoghi freschi e immediati mentre vanno in scena eventi dalla notevole portata, con tanto di rivelazioni che dimostrano quanto dietro alla patina di realtà perfetta si celi una verità di agghiacciante.

Come ben sanno i lettori dei precedenti volumi, la dimensione creata da Nate sta infatti iniziando a mostrare le prime crepe: quando una di queste si allarga, per lo sfortunato personaggio coinvolto ha inizio una caduta verso un abisso fatto di paure e incertezze, immortalato con intelligenza dai vari autori. La Williams coglie l’occasione per ampliare la mitologia degli Uomini X introducendo una figura nuova e funzionale alla miniserie (Moneta) e creando una interazione inedita e inattesa tra Psylocke e Blob.

Dal canto suo, Jeanty, di ritorno su una serie mutante dopo quasi vent’anni, punta molto sull’espressività dei primi piani, che effettivamente si rivelano il punto di forza di una prova ordinata, in generale supportata da uno storytelling capace di trasmettere le tante emozioni che veicolano la vicenda.

 

 

Consigliati dalla redazione