Thanos: Infinity Siblings, anteprima 01

È sempre speciale leggere una storia scritta da Jim Starlin (Infinity War) con protagonista Thanos, personaggio da lui ideato ormai quarantacinque anni fa; ancor di più se ci troviamo di fronte a quella che è stata annunciata come la trilogia conclusiva, l’epitaffio del fumettista americano per la sua creatura più riuscita. Thanos: I Fratelli dell’Infinito è il titolo del primo capitolo di questa nuova saga, che vede il disegnatore Alan Davis (Excalibur) affiancare Starlin per riformare il team creativo di Thanos: L’Entità dell’Infinito.

Accantoniamo per un istante le recenti incarnazioni del personaggio, sia quella portata sul grande schermo da Josh Brolin che quella ufficiale, rilanciata da Donny Cates e recentemente coinvolta in Infinity Wars, per tornare a una versione più vicina a quella primigenia.

Il Folle Titano di Starlin è ormai dominante, statuario sul suo trono. Una volta raggiunto il tanto bramato potere, Thanos si sente insoddisfatto e l’azione sembra l’unica via per tornare quello di una volta; l’occasione gli viene offerta da una distorsione temporale percepita sul suo pianeta natale, Titano, dove si dovrà confrontare con due vecchie conoscenze: suo fratello Eros, anche noto come Starfox, e Kang il Conquistatore. Assistiamo inoltre al ritorno di un altro volto noto, Pip il Troll, e all’introduzione di un nuovo pianeta, Zelchia, così come delle razze che lo popolano, protagoniste di battaglie secolari per la supremazia.

“Intriso di drammaticità, questo primo capitolo della trilogia lascia intravvedere un progetto ambizioso, con il Thanos ‘originale’ impegnato in un importante viaggio di ricerca di sé.”Come spesso accade leggendo il primo capitolo di una trilogia, veniamo gradualmente introdotti in una vicenda complessa, in questo caso giocata sui viaggi temporali. L’intreccio imbastito da Starlin non è di immediata comprensione, e soprattutto nella sua parte centrale richiede attenzione per ricollegare le diverse linee temporali presentate. Dietro a una costruzione tanto intricata, però, si nascondono i temi principali attorno a cui l’autore sviluppa I Fratelli dell’Infinito: la famiglia e il tempo.

In particolare, viene analizzato il rapporto tra il protagonista e suo fratello, mai approfondito in precedenza come su queste pagine. Di fatto, conosciamo meglio il personaggio di Eros – finalmente caratterizzato in maniera incisiva – e scaviamo a fondo nella sua psiche, guardando il Folle Titano da una prospettiva differente: attraverso gli occhi di chi è vissuto per anni nell’ombra e nell’odio.

Thanos: Infinity Siblings, anteprima 02

Il confronto con il Starfox offre inoltre lo spunto per un’attenta riflessione sul protagonista e sulla sua morbosa ricerca del potere. I viaggi temporali sono utili per indagare il futuro di Thanos, capire in che direzione si muoverà il suo animo inquieto e i risvolti che il percorso potrebbe avere nell’Universo Marvel, o quantomeno nella versione slegata dalla continuity affidata a Starlin.

Intriso di drammaticità, questo primo capitolo della trilogia lascia intravvedere un progetto ambizioso, con il Thanos “originale” impegnato in un importante viaggio di ricerca di sé. I presupposti per un nuovo successo ci sono tutti: lo sceneggiatore di Infinity Gauntlet centellina gli elementi chiave della vicenda e ancora non svela la meta della quest; l’intreccio, pensato per essere sviluppato sulla lunga distanza, riesce però a conquistare da subito, creando aspettative in maniera convincente e ammaliante, supportato dalla solida prova di Davis al tavolo da disegno.

Senza perdersi in eccessivi virtuosismi, il fumettista britannico ci regala tavole molto curate, ricche di particolari che aiutano a inquadrare meglio le diverse fasi del racconto; notevoli le splash page, dei veri e propri affreschi esplosivi di grande impatto, perfette per far deflagrare il climax abilmente creato da Starlin.

 

Thanos: Infinity Siblings, anteprima 03

 

Consigliati dalla redazione