EX-Tract 1, anteprima 01

L’ultima novità Shockdom della collana Manga, curata da Alessandra Martino, si intitola Ex-TractRisvegli, primo numero del progetto, è stato presentato in anteprima al Comicon 2019 ed è in vendita da fine maggio. L’idea dietro al progetto è dello youtuber Domenico Guastafierro e dell’artista Alfredo Postiglione, che per la loro storia hanno creato un futuro distopico decisamente curioso.

Il soggetto di Guastafierro è l’elemento più originale dell’opera, ambientata su una Terra post-apocalittica in cui l’umanità sta faticosamente ritrovando un suo equilibrio dopo la catastrofe causata dal marchingegno che dà il nome alla serie e che consente di assorbire poteri e conoscenze da qualunque tipo di testo. La memoria del passato è confusa o spesso assente, e gli unici scritti sopravvissuti al disastro sono manga, dai quali deriva il sapere e i valori della nuova società.

In questo nuovo presente, il rapporto tra Natura e Tecnologia è idilliaco e – anche se non viene spiegato bene come – l’Ex-Tract esiste ancora ma solo in forma di energia magica. In tutto ciò, il motivo per cui solo i manga siano misteriosamente sopravvissuti all’armageddon suscita qualche perplessità, ma si può soprassedere interpretando il tutto come un bizzarro tributo di Guastafierro e Postiglione al Fumetto mainstream giapponese.

“Il gioco narrativo e grafico messo in piedi da Guastafierro e Postiglione è efficace e cattura l’attenzione del lettore.”Non a caso, a giudicare dal capitolo d’esordio, Ex-Tract rievoca e omaggia alcuni degli shonen più famosi di sempre: i tre protagonisti – due ragazzi, Zenchi e Manabu, e una ragazza, Haya – sono decisi ad allenarsi duramente per diventare dei guerrieri e portano subito alla mente i personaggi di Naruto, di Masashi Kishimoto. La grande competizione a cui viene iscritto il terzetto, invece, è una chiara allusione al celeberrimo Torneo Tenkaichi di Dragon Ball, creato dal maestro Akira Toriyama. Insomma, sono tanti i modelli e le citazioni di manga e anime che incontriamo qua e là lungo lo sviluppo della trama.

Nonostante il brossurato si legga alla maniera occidentale e non sia suddiviso in capitoli, il risultato è un fumetto scorrevole e deliziosamente japstyle. Il character design pensato da Postiglione è curato e ricco di dettagli, sia per quanto riguarda i personaggi che per le ambientazioni. Le tavole del disegnatore campano mostrano un tratto morbido e potente insieme, una qualità grafica notevole che ci ha sorpreso.

Ex-Tract si rivela in sintesi una lettura piacevolissima, decisamente divertente: il gioco narrativo e grafico messo in piedi da Guastafierro e Postiglione è efficace e cattura l’attenzione del lettore. E poi c’è quel clamoroso cliffhanger, nel finale, che esige senza dubbio un seguito.

 

 

Consigliati dalla redazione