Il sito americano Bleeding Cool rivela un particolare molto interessante su Batman/Superman, di Gene Luen Yang, sceneggiatore, con tavole di Ivan Reis e Danny Miki to. Tra le immagini in anteprima, c’è una serie di sequenze che mostrano delle vite possibili dei personaggi, universi paralleli che prendono le mosse dalle trame di Death Metal e che si manifestano sulla pagina sotto forma di pellicola cinematografica, i cui fotogrammi immortalano istanti dell’esistenza dei personaggi.

 

 

A quanto pare, Yang e Reis si sono ispirati direttamente a film dedicati ai due personaggi negli anni Quaranta. Lo ha rivelato un lettore di Bleeding Cool che si firma Atomic Kommie.

 

Batman/Superman, studi 01

 

I tre cattivi sono le controparti di quelli che Superman e Batman affrontavano nei serial cinematografici degli anni Quaranta. Spider Lady è lo stesso nome della criminale del film Superman, mentre il Dr. Atom si ispira ad Atom Man, anche noto come Lex Luthor, che appariva nel film Atom Man vs Superman, il secondo lungometraggio della serie. Come noterete, Atom Man è calvo. Unknown Wizard non è altri che The Wizard di Batman e Robin, il secondo film della serie dedicata a Batman.

Se vi chiedete come mai non sia stato ripreso e rimaneggiato anche l’avversario del primo, sappiate che era il Dr. Daka, personaggio estremamente stereotipico, classico pericolo giallo giapponese, scienziato/sabotatore che cercava di bloccare l’industria bellica americana. A proposito: l’attore Lyle Talbot interpretava sia Atom Man che il Commissario Gordon.

 

Parole confermate dai comunicati stampa che la DC ha emesso riguardo Batman/Superman #16.

 

A seguito di Dark Nights: Death Metal, diamo un’occhiata ai nuovi mondi inclusi nell’Universo DC… ma che cosa sono questi strani pianeti? Mentre ci immergiamo nelle vite parallele dell’Uomo d’Acciaio e del Cavaliere Oscuro, incontriamo nuovi avversari, nuovi eroi, realtà alternative e una collisione transdimensionale cui faticherete a credere. Vedremo il terribile debutto di una nuova élite di criminali, che include Spider Lady e le sue ragnatele velenose, Dr. Atom, con il suo amuleto di kryptonite, le folli macchinazioni di Unknown Wizard. Non avete mai visto Batman e Superman in questa versione, prima d’ora, quindi allacciate le cinture e preparatevi all’inizio di una nuova era, che dobbiamo allo scrittore Gene Luen Yang e all’artista Ivan Reis.

 

Stupiti? In realtà l’iniziativa è perfettamente coerente con le recenti prove di Gene Luen Yang. La sua graphic novel Superman Smashes The Klan si ispira direttamente ai radiodrammi dedicati al super eroe per eccellenza. L’autore sembra impegnato in un’operazione di archeologia e manipolazione narrativa che non pare intenzionata ad arrestarsi. Chissà quali perle del passato andrà a recuperare in futuro?

 

 

 

Fonte: Bleeding Cool