Roald Dahl è senza dubbio uno degli scrittori per l’infanzia più importanti del XX Secolo, e molte sue opere sono da tempo entrate nell’immaginario collettivo, basti pensare a La fabbrica di cioccolato, James e la pesca gigante, Il GGG o Matilde. I titoli sopracitati sono stati portati sul grande schermo ottenendo un grande successo, ma stranamente tra le decine di storie dell’autore britannico nessuna era ancora stata adattata a fumetti.

Il primo romanzo a essere reinterpretato attraverso la Nona Arte è Le streghe, di cui lo scorso gennaio l’editore francese Gallimard Jeuness ha pubblicato un volume a fumetti scritto e disegnato da Pénélope Bagieu. In questa versione, la storia si svolge ai giorni nostri invece che all’inizio degli anni ’80.

A ottobre è prevista l’uscita del secondo adattamento cinematografico del romanzo, diretto da Robert Zemeckis e con un cast che può vantare attori del calibro di Anne Hathaway, Octavia Spencer, Stanley Tucci e Chris Rock.

A settembre, poche settimane prima dell’arrivo del film sul grande schermo, l’editore americano Scholastic Graphix pubblicherà l’edizione inglese del fumetto. Questa la presentazione:

 

Il divertente e oscuro capolavoro di Roald Dahl, Le streghe, è ora disponibile nella versione a fumetti realizzata dall’autrice vincitrice del Premio Eisner Pénélope Bagieu! Le streghe sono vere e sono molto, molto pericolose. Indossano vestiti normali e svolgono lavori ordinari, vivendo in comuni città in giro per il mondo… e non c’è niente che detestino più dei bambini. Quando un bambino di otto anni e sua nonna si trovano di fronte alla Strega Suprema, capiscono che potrebbero essere gli unici in grado di fermare l’ultimo piano delle streghe per eliminare tutti i bambini della nazione! Questo volume interamente a colori, scritto e disegnato dalla vincitrice del Premio Eisner Pénélope Bagieu, è il primo adattamento a fumetti di una storia di Roald Dahl. I lettori di fumetti e i fan di Roald Dahl potranno godersi questa nuova dinamica versione di una storia divertente come poche altre.

 

 

Fonte: Bleeding Cool