Jordan D. White è il nume tutelare della Marvel quando si parla di mutanti. L’editor delle testate dedicate agli X-Men e ai personaggi e gruppi che gravitano loro attorno ha parlato recentemente delle soddisfazioni maggiori che gli hanno regalato il 2019 e la rivoluzione portata da Jonathan Hickman.

 

 

In questo articolo, vi proponiamo invece le parti salienti delle sue considerazioni sul futuro, sulle nuove iniziative e sugli elementi dell’ondata di rinnovamento, ancora in corso, per il 2020:

 

Wolverine #1, copertina di Adam Kubert

White – Non credo che stiamo dando vita a un’unica gigantesca storia, nel senso che non penso che tutti gli elementi delle trame sui mutanti vadano necessariamente letti assieme. Se non siete interessati a una certa testata, non leggetela. Se volete leggerne solo una, va benissimo così. Ognuna contiene un mondo completo e ci sono cose importanti per quel mondo che accadono in ogni serie.

Nel 2021 potremmo invece vedere dei crossover tra le varie serie mutanti, per dirne una, le cui radici potrebbero benissimo essere piantate nelle trame di Marauders come in quelle di Hellions, ma quei crossover rimarranno accessibili anche a chi legge la testata madre dedicata agli X-Men. Spiegheremo quel che c’è da spiegare a chi lo necessita, mentre per coloro che amano tenere sott’occhio la profondità complessiva delle trame mutanti sarà possibile ricostruire autonomamente il percorso dei personaggi.

Oltre a voler raccontare solo storie che davvero vogliamo raccontare, il nostro desiderio è che siano pronte ben prima di essere pubblicate. Ecco perché alcune novità arriveranno in fretta, mentre altre dovranno attendere, anche perché Jonathan Hickman è uno che fa piani a lungo termine. Alcuni dei titoli che avete sentito annunciare nell’ultimo periodo arriveranno in fretta, quindi, mentre per altre cose dovrete attendere. Ma ne varrà la pena.

Hellions #1, copertina di Stephen Segovia

Siamo consapevoli del fatto che gli X-Men sono rappresentati della diversità e che molti lettori pensino che la comunità LGBTQ dovrebbe essere maggiormente rappresentata tra i mutanti. Ci sono autori che lavoreranno sulla cosa. Posso confermarvi al 100% che vi sveleremo molti dettagli anche sulle leggi della nazione mutane. Ogni parte della società di Krakoa verrà esplorata sempre più. Mi pare che Jonathan abbia parlato di una serie che si concentrerà sui protocolli di resurrezione. Posso confermare.

Detto questo, probabilmente nemmeno quelle storie risponderanno a tutte le vostre domande immediatamente, oppure saranno questioni molto complicate che troveranno soluzione in tempi lunghi, quindi non aspettatevi uno speciale intitolato “Le leggi di Krakoa”. Si tratta di un impegno costante. Il fatto che le tre leggi fondamentali già spiegate siano le principali non significa che non ce ne siano altre.

 

White ha quindi parlato della cadenza delle varie pubblicazioni, molto fitta, esprimendo la volontà di dare in breve tempo una fisionomia più precisa possibile della nuova situazione in cui si trovano i mutanti. Inoltre, l’editore ha fatto presente che la Marvel potrebbe aumentare il numero di uscite di alcune serie, all’occorrenza.

 

White – Non credo che nei prossimi mesi possiate leggere qualcosa di folle quanto House of X e Powers of X, tuttavia ci sono un sacco di altre cose piuttosto folli che abbiamo intenzione di raccontarvi, nel tentativo di risultare per voi sorprendenti, e lo faremo in maniere inaspettate, perché è parte del gioco.

Ovvio che il fatto di aver da poco cancellato l’intera linea editoriale degli X-Men per rimpiazzarla con tutt’altro è stata una bomba irripetibile. Non credo sia mai successo in passato. Ma abbiamo intenzione di mantenere questo spirito e di dar vita a sempre nuove iniziative. Non significa che dobbiate aspettarvi che le serie in corso spariscano. Anzi, non aspettatevi niente. Questo è un po’ il punto. Confidiamo di avere in serbo degli annunci che vi lascino a bocca aperta.

 

X-Men/Fantastic Four #1, copertina di Terry Dodson

 

 

Fonte: AITP!

 

Consigliati dalla redazione