Dal 30 gennaio al 2 febbraio si terrà la quarantasettesima edizione del Festival Internazionale del Fumetto di Angoulême, evento che ogni anno celebra un autore pubblicato in lingua francofona. L’anno scorso il Gran Premio è stato assegnato a Rumiko Takahashi, rendendo così la Regina dei manga protagonista dell’edizione 2020, con una mostra dedicata e una locandina della manifestazione da lei disegnata.

Gli editori hanno candidato diversi autori; questi sono stati in seguito votati online per decretare la rosa dei tre finalisti, tra i quali una giuria di fumettisti sceglierà il vincitore che sarà annunciato il prossimo 29 gennaio.

 

 

Emmanuel Guibert è uno dei nomi di punta del moderno Fumetto francese, grazie a opere come La fille du professeur, scritta da Joann Sfar, e Le capitaine ècarlate, realizzata con David B. Nel 2018 ha vinto il premio Micheluzzi al Comicon di Napoli per la Miglior serie a fumetti estera con il suo La guerra di Alan, pubblicato in Italia da Coconino Press.

Catherine Meurisse ha lavorato come illustratrice e vignettista per Charlie Hebdo, diversi quotidiani e riviste francesi. In Italia sono giunti i suoi La leggerezza (Edizioni Clichy) e Una moderna Olympia (Coconino Press). La settimana scorsa, la Meurisse è stata eletta alla cattedra dell’Accademia di belle arti nella sezione francese: non era mai accaduto a nessun fumettista prima.

Chris Ware, è uno degli illustratori e fumettisti più apprezzati in circolazione, noto per la cura che riserva al design delle sue opere. Tra i suoi primi lavori c’è la serie Acme Novelty Library, utilizzata per sperimentare soluzioni grafiche e narrative, dove ha creato personaggi come Jimmy Corrigan, Rusty Brown, Quimby the Mouse, Sparky e Potato Guy. Ware ha vinto numerosi premi Eisner, Ignatz e Harvey, oltre a ricevere il Guardian First Book Award e un doppio riconoscimento (Miglior libro e Premio della critica) proprio al festival di Angoulême.

 

[GRAND PRIX 2020]Nous avons l'honneur de vous annoncer que les trois finalistes pour le Grand Prix 2020 du Festival…

Pubblicato da Festival International de la Bande Dessinée d'Angoulême su Mercoledì 15 gennaio 2020