Amertume Apache, copertina di Christophe BlainSabato scorso è arrivato nelle edicole italiane il primo numero del 2020 di Linus, imperniato sulla figura di David Bowie. All’interno della rivista si trova inoltre il primo capitolo della nuova storia di BlueberryAmarezza Apache, scritta da Joann Sfar (Il gatto del rabbino) e disegnata da Christophe Blain (Isaac il pirata).

Si tratta della prima edizione della nuova avventura del tenente nordista a essere proposta al di fuori della Francia, dove è stata originariamente pubblicata lo scorso dicembre in volume.

La storia non prosegue la continuity principale del celebre titolo, interrotta nel 2012 con la morte del co-creatore del personaggio, Jean Giraud alias Mœbius, ed è da considerarsi un racconto fuori serie. Inoltre, il tomo originale non propone una storia autoconclusiva, in quanto l’intero progetto è stato concepito in due parti.

 

 

Sul numero di Linus attualmente in edicola si possono trovare le prime sedici pagine dell’opera su un totale di sessantadue: possiamo dunque supporre che in questa versione Amarezza Apache sarà suddivisa in quattro parti e che in seguito verrà raccolta in volume.

Questa la sinossi ufficiale della casa editrice francese Dargaud:

 

Mentre è di pattuglia ai confini di una riserva indiana, il tenente Blueberry assiste all’omicidio di due donne Apache da parte di tre giovani bianchi. Joann Sfar e Christophe Blain hanno collaborato per creare questa nuova avventura crepuscolare che omaggia il western di culto creato nel 1963 da Jean-Michel Charlier e Jean Giraud per la rivista Pilote.

 

In Italia i volumi di Blueberry sono pubblicati da Alessandro Editore.

 

Amertume Apache, anteprima 01

 

Siamo felici e orgogliosi di presentare in anteprima la nuova avventura del tenente #Blueberry firmata da Joann Sfar e…

Pubblicato da Linus su Sabato 4 gennaio 2020