Lucha alla città è nato il 7 settembre 2019 come risposta della cittadinanza al rischio di chiusura della Casa delle Donne Lucha y Siesta, progetto di contrasto alla violenza maschile su donne e minori che da undici anni fornisce accoglienza, sostiene la fuoriuscita dalla violenza e l’autodeterminazione.

Il comitato ha reso noto che domenica prossima si terrà l’asta di beneficenza Matite per Lucha. Trovate tutti i dettagli nel comunicato stampa diffuso da Lucha alla città, seguito da una gallery con alcune delle opere all’asta firmate da grandi fumettisti nostrani:

 

 

COMUNICATO STAMPA.

VIOLENZA DONNE. ASTA DI BENEFICENZA PER LUCHA Y SIESTA.

IN VENDITA ORIGINALI DI PICHELLI, ZICHE, ALTAN, ZEROCALCARE E ALTRI.

 

Matite per Lucha, locandina

Domenica 15 dicembre alle 21 al Teatro India (Lungotevere Vittorio Gassman, 1 – Roma) più di 40 opere originali saranno messe all’asta. Tra gli artisti che hanno messo a disposizione i loro originali, Silvia Ziche, Altan, Vanna Vinci, Sara Pichelli, Julie Maroh, Rita Petruccioli, Zuzu, Zerocalcare, Leo Ortolani, LRNZ e altri importantissimi nomi del fumetto italiano.

I ricavati dell’asta di beneficenza “Matite per Lucha”, realizzata con la partnership di Arf!Festival, andranno a contribuire al crowfunding lanciato per impedire la chiusura del progetto e sostenere la prosecuzione delle attività dell’immobile di via Lucio Sestio 10, dove da 11 anni si svolgono le attività della casa delle donne Lucha y Siesta, negli ultimi mesi a rischio di sgombero.

L’ingresso all’evento è gratuito e l’invito è rivolto soprattutto ai collezionisti che vorranno contribuire tramite l’acquisto degli originali messi a disposizione dagli artisti.

L’asta “Matite per Lucha” sarà preceduta dall’evento “Quando il fumetto è una bandiera” con LRNZ e Luca Valtorta che si terrà il 6 dicembre alle 14 nell’Arena Robinson, durante la manifestazione Più Libri Più Liberi.

 

 

Consigliati dalla redazione