Vi abbiamo già parlato dei piani di James Tynion IV per Batman, dacché è stato annunciato che sarà proprio lo sceneggiatore tenuto a bottega da Scott Snyder il successore di Tom King sulla serie dedicata all’Uomo Pipistrello.

Nella newsletter che invia con una certa regolarità ai suoi lettori, Tynion IV ha rivelato alcuni dettagli dei suoi progetti per Bruce Wayne e la sua futura esistenza.

Eccovi qui le sue affermazioni:

 

Batman #86, copertina di Tony S. Daniel

Tynion IV – Batman ha passato un anno piuttosto incredibile. Il Batman che ride ha distrutto la sede delle Industrie Wayne, Bane ha trovato il modo di prendere il controllo di Arkham, Villa Wayne e della Batcaverna. Ogni sistema principale della tecnologia a cui Batman si affida giorno per giorno è stato compromesso e ora va reimmaginato da zero. Il cervello dietro a tutta questa ristrutturazione sarà Lucius Fox.

Lucius è il CEO delle Industrie Wayne e un genio della tecnica ingegneristica. Negli ultimi anni è stato occupato a migliorare e mantenere i sistemi già esistenti a sostegno di Batman, ma dopo gli eventi di City of Bane ha avuto luce verde per lo studio delle tecnologie più sperimentali, nel tentativo di portarle alla vita. Adora costruire nuovi apparecchi non letali per Batman e ha imparato a capire e apprezzare il senso del drammatico di Bruce Wayne. Sogna un nuovo Batwing e una Batmobile da mesi.

Lucius agisce fuori dal vecchio campus delle Industrie Wayne, ai vecchi moli di Gotham. Il nuovo centro tecnologico accoglie più ricerca e sviluppo di quanto si sia visto in passato. A insaputa di coloro che lavorano al campus ogni giorno, c’è una gigantesca area di laboratori di R&S sotto ogni edificio pubblico. Lucius può progettare nuova tecnologia direttamente dal computer del proprio ufficio, e le macchine automatizzate iniziano a costruirlo, per poi testarlo. C’è anche una fornace industriale in cui fondere le Batmobili e i gadget che non vanno bene.

Lucius ha inoltre assunto il ruolo di direttore delle operazioni di Batman, che un tempo era di Alfred. Questo gli mette addosso molta pressione, perché non è abituato a lavorare dormendo tre ore a notte, ma crede nelle missioni dell’Uomo Pipistrello e nella nuova città che sta evolvendo sotto i suoi piedi.

Suo figlio, Luke Fox, è preoccupato per lo stile di vita del padre e il modo in cui esso lo tiene lontano dalla famiglia, minacciandone anche la salute, e vede la morte di Alfred come un avvertimento di possibili conseguenze in serbo. Luke vorrebbe che andasse in pensione, ma Lucius è disposto a pensarci solo se suo figlio prenderà il suo posto. C’è bisogno di Batman, e lui ha bisogno di aiuto.

 

Luke Fox

 

 

Fonte: Bleeding Cool

 

Consigliati dalla redazione