Vinland Saga 1, copertina di Makoto Yukimura

Tramite il suo profilo Twitter, il mangaka Makoto Yukimura ha annunciato di aver cominciato a disegnare l’arco narrativo finale di Vinland Saga.

Nel messaggio, l’autore ha spiegato che l’opera è composta da quattro archi narrativi, di cui sono stati conclusi i primi tre. I lettori non devono però preoccuparsi: il quarto e ultimo sarà composto da oltre cinquanta capitoli e lungo più di mille pagine! Yukimora ha specificato che per arrivare all’epilogo, dunque, occorreranno diversi anni.

Il fumetto ha esordito nel 2005 sulle pagine di Weekly Shonen Magazine, rivista nipponica edita da Kodansha, per poi spostarsi su Afternoon. I capitoli della storia sono stati finora raccolti in ventidue volumetti, di cui l’ultimo è stato pubblicato in Giappone lo scorso 21 giugno. Il titolo viene pubblicato in Italia sotto le insegne di Star Comics.

Ambientato nell’XI Secolo, il manga racconta, tra battaglie e miti, le vicende del popolo vichingo. La narrazione va a intrecciarsi con le vicende personali di alcuni personaggi, come Thorfinn, che desidera placare la sua sete di vendetta, e Askeladd, un temibile mercenario.

Questa la sinossi del numero 1:

 

Europa, Undicesimo Secolo. I popoli vichinghi sono ormai una forza inarrestabile e nessuna costa del continente può dirsi al sicuro dalle navi con la prua di drago. Inizia l’epica narrazione di Vinland Saga, in cui si intrecciano la Grande Storia e le vicende personali di un gruppo di personaggi come il giovane Thorfinn, il cui unico scopo è placare la sua sete di vendetta, e Askeladd, astuto capo di una torma di vichinghi. Dalle abili mani di Makoto Yukimura, una storia di guerra e di forti passioni che catapulta il lettore nel mondo sanguinario e violento dell’Europa medievale.

 

Dall’opera di Makoto Yukimura è stato tratto un adattamento animato che ha esordito lo scorso 7 luglio ed è disponibile in Italia su Amazon Prime Video.

La serie ha vinto nel 2012 il premio come Miglior manga nella categoria generale del trentaseiesimo Kodansha Manga Awards e, nel 2009, il Grand Prize al tredicesimo Japan Media Arts Festival.

Makoto Yukimura è noto soprattutto per aver realizzato il fantascientifico Planetes, edito tra il 1999 e il 2004 da Kodansha e portato nel nostro Paese da Planet Manga.

 

 

Fonte: Anime News Network

 

Consigliati dalla redazione