L’anno scorso vi abbiamo proposto la recensione de Il fiore della strega, fumetto fantasy pubblicato da Tunué di cui avevamo intervistato l’autore Enrico Orlandi in occasione di Lucca Comics & Games 2018.

È sempre soddisfacente vedere un autore italiano arrivare oltreoceano, ancor di più se ciò avviene grazie alla sua graphic novel d’esordio: il prossimo giugno uscirà negli Stati Uniti la versione americana de Il fiore della strega, ribattezzata Flower of the Witch da Dark Horse: un volume da 112 pagine a colori.

 

 

La casa editrice del cavallino rampante ha paragonato lo stile grafico di Orlandi a quello di Avatar: L’ultimo dominatore dell’aria, di cui pubblica i fumetti.

Questa la sinossi ufficiale presentata da Dark Horse:

 

Una riflessione senza tempo sull’identità, sulla responsabilità e sul vero significato della maturità. In questo racconto di formazione, Tami ha viaggiato a lungo partendo dalla sua casa nel sud, da quando gli è stato proibito di tornare fino a quando non sarebbe diventato un uomo. Sconfiggere mostri e salvare principesse non è stato abbastanza: ora deve trovare anche il fiabesco fiore della strega, ma durante la sua ricerca inavvertitamente accende una faida tra gli abitanti del villaggio che lo hanno accolto e il demone Yabra! E quando il conflitto entra nel vivo, Tami dovrà scegliere tra provare a se stesso di essere un uomo e proteggere i popolani a cui si è affezionato.

 

Enrico Orlandi è attualmente al lavoro su una rivisitazione a fumetti di Orlando furioso che sarà disegnata da Gaia Cardinali.

 

Flower of the Witch, copertina di Enrico Orlandi

 

 

Fonte: The Beat

 

Consigliati dalla redazione