In Cina c’è una statua che omaggia una delle scene più iconiche della serie animata Dragon Ball Z: la morte di Yamcha! L’installazione dedicata al noto personaggio creato da Akira Toriyama è posta nei pressi di un centro commerciale nella periferia di Shanghai.

In rete serpeggiava l’ipotesi che si trattasse di un fotomontaggio, ma il portale giapponese FigureNews ha confermato che la statua è stata effettivamente realizzata in occasione di un evento dedicato a un combattimento che si terrà proprio nel centro commerciale.

I fan della saga ricorderanno lo scontro tra Yamcha e i Saibamen: ormai convinto di aver trionfato, l’eroe abbassa la guardia, e in una mossa suicida l’avversario si fa esplodere eliminandolo di fronte agli sguardi attoniti di Gohan, Crilin e compagni.

 

 

Con i suoi 291 episodi, Dragon Ball Z, prodotta da Toei Animation e diretta da Daisuke Nishio, è andata in onda per la prima volta tra l’aprile del 1989 e il gennaio del 1996. Nel nostro Paese, l’anime è stato trasmesso per la prima volta tra il 2000 e il 2001 da Italia 1. La serie è tratta dal manga Dragon Ball, firmato da Toriyama, e adatta le vicende raccontate tra i tankobon 17 e 42.

Il fumetto di Dragon Ball è stato originariamente serializzato dal 1984 al 1995 sulle pagine della rivista Weekly Shonen Jump dell’editore nipponico Shueisha, e i suoi capitoli sono stati raccolti in quarantadue volumetti. In Italia, il manga è disponibile sotto le insegne di Star Comics.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

 

 

 

Fonti: Twitter | La República

 

Consigliati dalla redazione