Dylan Dog & Batman, copertina di Gigi Cavenago

L’appuntamento più importante di Sergio Bonelli Editore a Lucca Comics & Games 2019, così come nelle passate edizioni, si è tenuto nel primo pomeriggio di sabato 2 novembre. Parliamo ovviamente del keynote al Teatro del Giglio.

Si è partiti con Dylan Dog, serie giunta a un momento epocale, non solo per il clamoroso Oggi sposi (Dylan Dog 399) e il traguardo del 400° numero ma per il team-up tra l’Indagatore dell’Incubo e Batman, che coinvolgerà diversi comprimari dell’Universo DC, come rivelato da Roberto Recchioni (editor e prima penna dell’Old Boy), tra cui John Costantine, Deadman, Etrigan e altri ancora.

Il numero zero dell’incredibile incontro, Relazioni Pericolose, è scritto da Recchioni, per le matite di Gigi Cavenago e Werther Dell’Edera, ed è disponibile in anteprima a Lucca. Trattasi di un assaggio di una miniserie di tre albi – all’incirca 200 pagine a colori – la cui pubblicazione è programmata nel 2020. Il primo capitolo vero e prorpio, da tempo annunciato, vedrà Flash e Zagor (oltre a tanti comprimari e villain di entrambi gli universi narrativi), e ora ne conosciamo gli autori: Giovanni Masi e Mauro Uzzeo ai testi, Davide Gianfelice alle tavole. Dopo quello tra Batman e Dylan,  il terzo incontro sarà tra Nathan Never ela Justice League; il fumetto sarà scritto dal trio di creatori dell’Agente Speciale Alfa: Antonio Serra, Bepi Vigna e Michele Medda.

Il prossimo 30 novembre, in occasione del Free Comic Book Day Italia 2019, Bonelli pubblicherà un albetto a colori di ventiquattro pagine che anticiperà la miniserie di quattro numeri di Daryl Zed, il fantomatico personaggio dei fumetti ispirato a Dylan Dog e nato dalla matita del suo amico disegnatore Justin Moss. Il progetto vede Tito Faraci ai testi e Stano, Dell’Edera, Nicola Mari alle illustrazioni.

 

 

Un secondo film su Dampyr sarebbe già in lavorazione, e sono stati rivelati tre attori del primo: Sebastian Croft nei panni di Yuri, Luke Roberts in quelli di Draka, padre del protagonista, e David Morrissey nel ruolo di Gorka. Dampyr è il personaggio del pantheon bonelliano che darà il via al Bonelli Universe, la dimensione crossmediale in cui si muoveranno i campioni di via Buonarroti 38 tra Fumetto, TV, animazione e altro ancora. In questo ambito è stata annunciata poco tempo fa la serie televisiva incentrata su Dylan Dog prodotta da James Wan e dalla sua Atomic Monster.

Joker & Xabaras, copertina di Gigi Cavenago

L’incontro si è concluso con i futuri titoli in preparazione per l’etichetta Audace: 10 ottobre, di Paola Barbato e Mattia Surroz, arriverà nel 2020.

Più avanti sono previsti diversi adattamenti a fumetti di romanzi famosi: Nella perfida terra di Dio (Adelphi, 2016), di Omar Di Monopoli sarà trasposto da Maurizio Colombo e Giuseppe Baiguera; un classico come Il deserto dei tartari (1940), di Dino Buzzati, diverrà una graphic novel firmata da Michele Medda alla sceneggiatura e Pasquale Frisenda ai disegni; Zardo sarà la rilettura in balloon di Nero (Camunia, 1993), di Tiziano Sclavi, operata dallo stesso scrittore lombardo e da Emiliano Mammucari. La collaborazione con lo scrittore statunitense Joe Lansdale, proseguirà – dopo il riscontro ottenuto da Deadwood Dick – su altri suoi personaggi e libri. Infine, scopriremo presto cosa si cela dietro Mr. Evidence, che coinvolge Fabio Guaglione, Matteo Resinati e Adriano Barone.

Chiudiamo con la gag allusiva più divertente del keynote, con cui il curatore dello Spirito con la Scure, Moreno Burattini, ha scherzato sul matrimonio di Dylan Dog: “Pensavo di far sposare Zagor e Cico”.

 

Consigliati dalla redazione