Nel primo giorno del New York Comic Con 2019, gli autori delle testate ragnesche satellitari, che ruotano attorno a quelle che riguardano da vicino le gesta di Peter Parker. Come dovreste sapere, oltre alle pubblicazioni già in corso, a novembre uscirà un nuovo speciale su Spider-Man 2099, scritto da Matthew Rosenberg.

 

 

Proprio da qui è iniziata la chiacchierata con il pubblico. Nick Lowe, editor delle serie ragnesche, ha definito il ritorno di Miguel O’Hara come una parte fondamentale del futuro dell’Universo Marvel. Sarebbe stato proprio Rosenberg, a un meeting di autori, a ricordare che quest’anno mancano ottant’anni al 2099, dando così vita all’iniziativa di rilancio di questo e altri personaggi di quella storica linea editoriale.

Leah Williams ha parlato di Amazing Mary Jane, serie che si concentra sul presente dell’amore di Peter Parker.

 

Sono grata di avere l’opportunità di poter mostrare a tutti quel che il personaggio sa ottenere quando lasciata libera di agire di testa propria. La serie avrà effetti importanti sulle trame di Amazing Spider-Man e viceversa.

 

Le storie si concentreranno sulla relazione a distanza tra Mary Jane e Peter, e vedremo la rossa recitare in un biopic, ma le cose non andranno esattamente come previsto.

Frank Tieri ha rilasciato alcune dichiarazioni sulle storie di Ruins of Ravencroft, progetto fresco di annuncio che contempla una storia one-shot su Carnage ambientata nel diciassettesimo secolo, una su Sabretooth ambientata nel secolo scorso e una con Dracula durante la Seconda Guerra Mondiale. A quanto pare vedremo una nuova versione dell’ospedale psichiatrico per criminali nascere dalle ceneri di quello vecchio, segreti svelati e, in generale, un racconto variegato che promette di essere inquietante nelle atmosfere. Nick Lowe sostiene che il tutto aprirà molte porte mai aperte sino ad oggi.

 

Ruins of Ravencroft: Carnage #1, copertina di Gerardo Sandoval

 

 

Fonte: Comic Book Resources

 

Consigliati dalla redazione