Sappiamo già che si chiuderà a dicembre il ciclo a fumetti di Star Wars partito nel 2015 con l’ormai celebre numero #1 di Jason Aaron e John Cassaday, l’albo dei record che diede il via alla vasta produzione a fumetti Marvel dedicata alla galassia lontana lontana… La fine della corsa della serie è stata giustamente vista come un punto di svolta nella produzione a fumetti, tanto più che coincide con quella che sarà la storica conclusione della saga cinematografica, anch’essa prevista per fine 2019 con l’uscita di Star Wars: Episodio IX – L’Ascesa di Skywalker.

Sono stati in molti a chiedersi che direzione avrebbe preso la produzione cartacea dopo questa pietra miliare, e la risposta, annunciata in queste ore dalla Casa delle idee in sede di New York Comic Con, è sorprendente e allo stesso tempo ovvia: sarà ripetuta la stessa formula adottata nel 2015 con il rilancio delle due serie regolari che a suo tempo diedero il via a tutto, Star Wars e Darth Vader, le quali andranno a colmare ancora una volta il vuoto tra un capitolo cinematografico e l’altro. Ma là dove i primi cicli fungevano da ponte tra Episodio IV: Una nuova speranza ed Episodio V: L’Impero colpisce ancora, stavolta scopriremo cosa accade nel varco successivo, vale a dire quello che separa quest’ultimo da Episodio VI: Il ritorno dello Jedi.

Annunciati anche i team creativi delle due serie: ai testi di Star Wars un nome che farà la gioia di molti aficionados delle produzioni stellari della Marvel, Charles Soule (Lando, Darth Vader), affiancato ai disegni da Jesus Saiz (Doctor Strange).

Al timone di Darth Vader avremo invece Greg Pak (Planet Hulk), coadiuvato da Raffaele Ienco (Avengers World) ai disegni. Queste le parole di presentazione che accompagnano il lancio delle due serie, previsto per gennaio 2019:

 

Star Wars #1, copertina di R.B. Silva

Dopo le vicende di L’Impero colpisce ancora, tempi oscuri attendono gli eroi della Ribellione. La Flotta Ribelle è dispersa dopo una disastrosa sconfitta alla Battaglia di Hoth. Han solo è stato consegnato al cacciatore di taglie Boba Fett per essere stato ibernato nella grafite. E dopo essere stato attirato in trappola a Cloud City ed essere stato sconfitto in un micidiale duello di spade laser contro il malvagio Darth Vader, Luke Skywalker ha scoperto la terribile verità sulla sua discendenza Jedi.

Ora, dopo essere sfuggiti per un soffio alle grinfie dell’Oscuro Signore e ancora sconvolto dalla rivelazione, Luke si unisce alla Principessa Leia, Lando Calrissian, Chewbacca e i droidi C-3PO e R2-D2 per farsi strada combattendo fino all’Alleanza Ribelle. Ma ciò che Leia, Luke e la loro scalcinata banda di combattenti per la libertà non sanno è che sono sfuggiti a una trappola Imperiale solo per cadere in un’altra. Entra in scena l’astuto e vendicativo comandante Imperiale Zahra, ai comandi del Tarkin’s Will!

Nello sconvolgente finale de L’Impero colpisce ancora, Darth Vader rivela il rapporto che lo lega a Luke Skywalker e invita suo figlio a governare sulla galassia al suo fiancho. Ma Luke rifiuta… tuffandosi nell’abisso al di sotto di Cloud City anziché convertirsi al lato oscuro.

Ricordiamo tutti l’orrore puro di Luke a seguito di quella sconvolgente rivelazione. Ma come reagisce Vader? In questo nuovo, epico capitolo della saga di Darth Vader, l’oscuro signore fatica a comprendere l’inconcepibile rifiuto di Luke e intraprende una sanguinaria e furibonda missione di vendetta contro tutti coloro che hanno contribuito a nascondere e corrompere suo figlio. Ma man mano che scopre il segreto delle origini di Luke, Vader deve affrontare nuove, devastanti sfide che riemergono dal suo oscuro passato.

 

 

Fonte: Marvel

 

Consigliati dalla redazione