Powers of X #5, anteprima 02

Sulle pagine del sesto numero di House of X e del quinto di Powers of X sono stati svelati gli equilibri di potere nella nazione mutante, presentando un gran quantitativo di personaggi coinvolti tra ruoli dirigenziali e agenti operativi sul campo. Se in passato l’obiettivo primario era la mera sopravvivenza, ora i piani di Charles Xavier guardano al futuro in termini di sostenibilità a lungo termine per la razza mutante.

Per riuscire nei suoi intenti, l’ex Professor X si è circondato di preziosi alleati – su tutti Moira MacTaggert, in grado di conservare i ricordi delle sue vite precedenti, durante le quali ha verificato la fallacia di diverse linee – e una nuovo importantissimo traguardo scientifico: la possibilità di riportare in vita i mutanti caduti. Senza dimenticare che l’homo superior ha ora un posto suo in cui stare, l’Isola di Krakoa, in apparente comunione con il resto del mondo.

Come ogni nazione, anche quella degli X-Men ha la necessità di avere un organigramma ben preciso, quindi non c’è da stupirsi se sotto il profilo governativo e militare siano state create diverse nuove cariche. Innanzitutto, alla guida di Krakoa c’è il Quiet Council, composto da quattordici mutanti seduti allo stesso tavolo per decidere come guidare il popolo.

 

 

Divisi in quattro triadi riportanti i nomi delle stagioni (con l’aggiunta di una coppia chiamata come l’isola stessa), ecco l’elenco dei nuovi leader della nazione mutante:

 

– Autunno: Professor X, Magneto, Apocalisse

– Inverno: Sinistro, Exodus, Mystica

– Primavera: Sebastian Shaw/Re Nero, Emma Frost/Regina Bianca e il Re Rosso

– Estate: Tempesta, Jean Grey, Nightcrawler

Krakoa, con l’isola e Cypher

 

Powers of X #1, variant cover di Mike Deodato Jr.

Diversi mutanti (presenti in una variant cover uscita tempo addietro e che vi riproponiamo qua a fianco) sono stati spesso apertamente in contrasto tra loro, arrivando a tentare di uccidersi a vicenda. Tuttavia, nonostante i precedenti dissapori, sono ora chiamati a redigere insieme le leggi che governeranno la razza mutante.

Tra loro c’è un nome in particolare su cui focalizzarsi, quello del Re Rosso. Alcuni fan hanno suggerito la possibilità che si tratti di Kitty Pryde, anche considerando un riferimento al femminile del personaggio in un tweet di Gerry Duggan, sceneggiatore di Marauders.

Quel che è certo è che il gruppo istituito da Emma Frost e dalla Hellfire Trading Company (l’ex Club Infernale) sarà costituito da Tempesta, Pyro, Alfiere e l’Uomo Ghiaccio, guidati dal capitano Pryde.

È inoltre presente un gruppo chiamato Great Captains, agenti operativi sul campo che gestiranno le operazioni estere relative agli interessi di Stato in caso di conflitti o guerre. Anche qui abbiamo dei grandi nomi: Ciclope (a cui è stato riconosciuto il titolo di Captain Commander), Alfiere (membro dei Marauders), Magik e Gorgon.

Marauders #1, copertina di Russell Dauterman

Scott Summers è dunque identificabile come il punto di riferimento tra i vari Capitani; Illyana Rasputin ha governato in precedenza la regione infernale del Limbo; Lucas Bishop, infine, ha lavorato nella forza di polizia Xavier’s Security Enforcers, quando era ancora nella sua linea temporale.

Chi rappresenta in qualche modo una sorpresa è Gorgon, storico nemico di Wolverine e responsabile del lavaggio del cervello infertogli nel corso dell’arco narrativo Nemico pubblico, firmato da Mark Millar e John Romita Jr.; inoltre, ha ricoperto un ruolo di leadership importante nell’Hydra.

Le pedine sono state poste sulla scacchiera. L’era Dawn of X è solo all’inizio, ma si preannunciano tempi decisamente interessanti.

 

House of X #6, intro

 

 

Fonti: CBR | Comicbook | Bleeding Cool

 

Consigliati dalla redazione