Quinto appuntamento con lo svelamento anticipato, giorno per giorno, dei vincitori dei Gran Guinigi per quanto concerne l’edizione 2019, la cui cerimonia di premiazione si terrà, come di consueto, nel corso di Lucca Comics & Games, quest’anno in scena dal 30 ottobre al 3 novembre.

 

 

Dopo l’annuncio dei vincitori come miglior esordiente (ex aequo Zuzu e Fumettibrutti), il miglior fumetto per giovani lettori (Storiemigranti, di Sio e Nicola Bernardi), la nuova iniziativa editoriale (l’etichetta Audace di Bonelli), Riscoperta di un’opera (Il diario della mia scomparsa, di Hideo Azuma), il miglior sceneggiatore (Lorenzo Palloni), il Premio speciale della giuria (Mat Brinkman), il miglior autore unico (Jason Lutes) e il miglior disegnatore (Martoz), tocca ora al miglior fumetto breve o raccolta e alla miglior serie (gli autori delle due opere vincitrici sono stati erroneamente invertiti), con relative motivazioni:

 

MIGLIOR FUMETTO BREVE O RACCOLTA

“Senza limiti” di Jillian Tamaki (Coconino Press)

Motivazione: Perché ogni pagina è una sorpresa: si racconta di persone, perlopiù donne, immerse in una vita quotidiana in cui possono succedere cose strane. Un realismo magico delicato e irrisolto tra disegni cangianti, animali e piante. Una continua sfida che lascia a bocca aperta.

 

MIGLIOR SERIE

“Demon” di Hubert e Bertrand Gatignol (BAO Publishing) e “Gli Orchi-Dei” di Jason Shiga (Coconino Press) (ex aequo)

Motivazione: Gli Orchi-Dei sono le stirpi reali che governano il mondo, mangiano carne umana e sfruttano gli uomini come servi: metafora intrigante e disegno perfetto. Al contrario il disegno di Shiga è semplice e fastidioso, la sceneggiatura avvincente in un rutilante continuum di enigmi, sfide al lettori, soluzioni assurde.

 

Che cosa sono i Gran Guinigi

I Gran Guinigi sono organizzati da Lucca Comics & Games, con l’obiettivo di premiare le migliori opere a fumetti pubblicate ogni anno in Italia e i loro autori, indipendentemente da nazionalità, formato editoriale e modalità di distribuzione. I Gran Guinigi esordirono nel lontano 1967 nell’ambito del Salone Internazionale dei Comics, come premio speciale assegnato dalla Città di Lucca accanto agli Yellow Kid, i premi principali del festival. Il nome si ispira all’alberata Torre Guinigi, icona e simbolo di Lucca. Quando il Salone se ne andò dalla città i Gran Guinigi rimasero, e, dopo qualche esperimento, divennero i premi ufficiali della neonata Lucca Comics, poi Lucca Comics & Games. Il rilancio definitivo data al 2004, a partire da una completa revisione regolamentare che, al netto dei continui aggiornamenti, perdura fino ad oggi. La riunificazione della storia del Salone Internazionale dei Comics con quella di Lucca Comics & Games ha permesso, in anni recenti, di reintrodurre anche lo storico Yellow Kid, assegnato ogni anno a un Maestro del Fumetto.

 

 

#GUINIGIWEEK!👉🏻 Miglior Fumetto Breve o Raccolta🏆"Senza limiti" di Jillian Tamaki Coconino Press👉🏻 Miglior Serie ex…

Pubblicato da Lucca Comics & Games su Sabato 5 ottobre 2019

 

 

Fonte: Lucca Comics & Games