Nicola Peruzzi, Editorial Coordinator di Panini Comics, ha annunciato sul sito ufficiale dell’editore modenese come verranno pubblicate House of X e Powers of X, le miniserie con cui lo sceneggiatore Jonathan Hickman sta rilanciando gli X-Men negli Stati Uniti.

 

 

Se l’esordio della prima, disegnata da Pepe Larraz, era stato già annunciato sulle pagine del catalogo Anteprima, quello della seconda, affidata all’artista R.B. Silva, era effettivamente ancora da definire presso i lettori.

Di seguito trovate gli stralci più importanti del comunicato:

 

House of X #1, copertina di Pepe Larraz

La prima domanda che ci siamo posti, ancor prima di iniziare a pensare a come avremmo pubblicato House of X e Powers of X in Italia, è stata se fosse stato possibile leggere le due serie a prescindere l’una dall’altra. Domanda retorica, ne sono consapevole, ma lecita. E la risposta altrettanto retorica, ovviamente, è stata “no”. HOX & POX, come le chiameremo da qui in avanti, sono di fatto due serie che sono una. E ve ne renderete conto leggendole. […]

Proporre queste due serie a cadenza mensile al ritmo di quattro storie alla volta, vista la lunghezza, sarebbe stato impensabile e probabilmente riduttivo. Di conseguenza abbiamo scelto di puntare su due quindicinali alternati. Le due serie saranno quindi pubblicate, al ritmo di un albo alla volta, all’interno dell’ammiraglia Gli Incredibili X-Men e nella gemella I Nuovissimi X-Men, che per l’occasione verranno ribattezzate rispettivamente House of X e Powers of X.

In questo modo, dal primo al quarto giovedì del mese, ogni settimana avrete una dose di X, proprio come accade con le vostre serie TV preferite (e no, non quelle che vi guardate in 10 ore di seguito di bingewatching). Fidatevi, l’attesa tra un numero e l’altro sarà comunque spasmodica, anche se si tratterà di appena sette giorni. I primi due albi saranno sovra-paginati, 56 pagine ciascuno, gli altri invece di 32 (ma non posso ancora avere la certezza che sul finale non possano arrivare altri albi a 56 pagine). Ricapitolando, avrete due serie quindicinali che si comporteranno come una serie unica composta di dodici albi in totale a cadenza settimanale, una storia alla volta. […]

 

Dopodiché viene la parte che potrebbe far alzare più di un sopracciglio, quella legata all’ordine di lettura e pubblicazione dei vari episodi. Peruzzi è consapevole che la soluzione per cui ha optato Panini Marvel Italia non accontenterà tutti quanti, ma garantisce che è stata ben ponderata:

 

C’è ovviamente un MA in arrivo. Con HOX & POX abbiamo dovuto applicare una logica nuova ai nostri piani editoriali, dato che l’ordine di lettura delle due serie HOX e POX non è sempre sequenziale. Seguitemi, perché qui diventa complicato. Ci sarà un momento, intorno a dicembre, in cui le due serie non si altereranno l’una all’altra come all’inizio (HOX 1, POX 1, HOX 2, POX 2…), ma avranno due numeri in sequenza della stessa serie: a POX 2 seguirà POX 3, cui succederà HOX 3 e poi HOX 4. E l’ordine di lettura, come menzionavo in apertura, non è prescindibile.

Di conseguenza, per la prima volta nella nostra storia editoriale, ci troveremo a dover prescindere il contenuto dal contenitore. Per fare un esempio pratico: Gli Incredibili X-Men 358 (che di regola conterrebbe House of X) conterrà il numero 3 di Powers of X, mentre I Nuovissimi X- Men 75 (di regola casa di POX) conterrà House of X 3. Dal numero successivo, tutto tornerà regolare. Sento già arrivare le critiche dei collezionisti non completisti, ma fidatevi: questa è la migliore modalità di lettura possibile.

 

Cosa ne pensate? Vi piace la scelta oppure avreste preferito una pubblicazione aderente a quella originale della Casa delle Idee?

Ditecelo nei commenti!

 

 

Fonte: Panini Comics

 

Consigliati dalla redazione