Tra le miniserie tie-in legate ad Absolute Carnage c’è Lethal Protectors, scritta da Frank Tieri e disegnata dal nostro Flaviano. Ha debuttato a fine agosto negli Stati Uniti e vede protagonisti Iron Fist, Cloak & Dagger, Firestar, Deathlok e Morbius.

Una serie di eroi e antieroi di livello metropolitano affronta le conseguenze dell’apice dello splendore – se così si può definire – di Carnage per le strade di New York.

Tieri ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito:

 

Absolute Carnage: Lethal Protectors #1, copertina di Bengal

Iron Fist guida la squadra, e se state pensando che si tratti di una sorta di reunion dei personaggi che abbiamo visto vent’anni fa su Maximum Carnage, non avete torto. C’è una ragione per cui Iron Fist ha scelto questi compagni di battaglia e potrebbe essere la loro esperienza nel lottare contro Carnage. Se avete letto Cult of Carnage, sapete che la loro missione è aiutare Misty Knight, decisamente in pericolo nel finale di quella storia.

Si può tranquillamente dire che Absolute Carnage: Lethal Protectors ne sia un diretto proseguimento. Chiunque abbia letto Cult of Carnage sa che Misty era in missione per scoprire cosa fosse successo a Doverton, al povero John Jameson, e sul finale di quell’albo capisce che John era compromesso. Da lì ricominciamo la narrazione e troviamo Misty immersa fino al collo nei simbionti, tra Carnage, il suo culto e Jameson.

Lui e Misty sono amici, partner, o almeno lo erano prima che Carnage infilasse gli artigli nella psiche di John. Ma in qualche modo c’è ancora il loro rapporto al centro di questa storia. John è caduto per mano della setta di Carnage all’inizio dell’avventura, e, anche se questo la metterà nei guai, Misty spera che ci sia ancora abbastanza lucidità dentro di lui da permetterle di recuperarlo. Ha ragione? Per il suo bene, speriamo tutti che la sua fiducia in John non le costi la vita o quella di persone a lei vicine.

Se state leggendo Absolute Carnage, dovreste sapere che Kasady e la sue setta hanno preso possesso della città. Per quel che riguarda i Lethal Protectors, quando la storia inizia vediamo la setta sul punto di terminare un rituale terribilmente inquietante. Non voglio anticipare troppo, ma se avete visto le copertine sapete già che c’entra Demogoblin, che torna con un look diverso dal passato. A quanto pare, il suo spirito ha preso possesso di un ospite femminile. Il rituale dovrebbe permettere a Carnage e al culto di evocare Demagoblin, come la chiamiamo, cosa che sarà fonte di sorprese per il gruppo di eroi quanto per i lettori.

 

Tieri è coinvolto nell’evento anche in quanto autore di Absolute Carnage vs. Deadpool, meno horror nelle atmosfere e più comico. Su questa miniserie, afferma, i toni sono davvero oscuri, in accordo con quelli della vicenda principale. E, avverte lo sceneggiatore, i lettori non hanno la minima idea di quali livelli di terrore li aspettino.

 

 

 

Fonte: Newsarama

 

Consigliati dalla redazione