A fine agosto vi avevamo riportato le nomination degli Ignatz Awards 2019. La cerimonia di consegna dei premi si è tenuta lo scorso sabato 14 settembre presso lo Small Press Expo della città di Baltimora, nel Maryland.

Andiamo a scoprire i vincitori del più importante riconoscimento dedicato al Fumetto indipendente americano, le cui statuette sono un omaggio a George Herriman e alla sua strip Krazy Kat, in quanto ispirate al topo lanciatore di laterizi Ignatz.

 

 

Tra le opere premiate spicca Laura Dean Keeps Breaking Up With Me, di Mariko Tamaki e Rosemary Valero-O’Connell, vincitrice di tutte e tre le categorie in cui era stata candidata: Miglior disegnatore, Miglior graphic novel e Miglior storia.

Laura Dean Keeps Breaking Up With Me racconta la vicenda di Frederica Riley e dei suoi alti e bassi sentimentali a causa di una relazione complicata fatta di rotture e nuovi riavvicinamenti con la ragazza più popolare del liceo che frequenta.

 

Laura Dean Keeps Breaking Up With Me, copertina di Rosemary Valero-O’Connell

Miglior disegnatore

Rosemary Valero-O’Connell, per Laura Dean Keeps Breaking Up With Me (First Second)

Miglior raccolta

Girl Town, di Carolyn Nowak (Top Shelf Productions)

Miglior antologia

We’re Still Here: An All-Trans Comics Anthology, curata da Tara Avery e Jeanne Thornton (Stacked Deck Press)

Miglior graphic novel

Laura Dean Keeps Breaking Up With Me (First Second), di Mariko Tamaki e Rosemary Valero-O’Connell

Miglior serie

The Nib Magazine, curata da Matt Bors (The Nib)

Miglior minicomic

Trans Girls Hit the Town, di Emma Jayne (Diskette Press)

Miglior fumetto

Check Please!, Ngozi Ukazu (First Second)

Miglior fumetto online

Full Court Crush, di Hannah Blumenreich

Miglior nuovo talento

Ebony Flowers, per Hot Comb (Drawn & Quarterly )

Miglior storia

Laura Dean Keeps Breaking Up With Me (First Second), di Mariko Tamaki e Rosemary Valero-O’Connell

 

 

Fonte: Multiversity Comics

 

Consigliati dalla redazione