Mae vol. 1, copertina di Gene Ha

Gene Ha è uno dei grandi nomi del Fumetto americano: vincitore di ben quattro Eisner Awards, è amato e conosciuto sia dai lettori Marvel che DC Comics grazie ad alcune opere indimenticabili che ha firmato.

La miniserie del 1994 Le avventure di Ciclope e Fenice (Panini Comics), scritta da Scott Lobdell, e la maxiserie del 1999 Top Ten (RW-Lion), sceneggiata da Alan Moore, sono solo due dei titoli di successo che hanno costellano la sua carriera.

Alcuni anni fa, l’artista ha espresso la volontà di abbandonare i lavori su commissione per dedicarsi a progetti creator-owned. Questa volontà ha portato alla nascita del fantasy Mae (ancora inedito in Italia), uscito nel 2016 per Dark Horse. Dopo la prima stagione di sei numeri, nel 2018 Lion Forge Comics ha pubblicato la seconda, in quattro parti.

In una recente intervista concessa a Newsarama, tuttavia, il disegnatore ha rivelato di essere tornato a collaborare sia con la Casa delle Idee che con la Distinta Concorrenza, oltre a essere impegnato sul terzo atto di Mae:

 

Sto buttando giù la sceneggiatura di Mae vol. 3 mentre sono al lavoro su piccoli progetti non ancora annunciati, sia per Marvel che per DC Comics.

Il progetto per la Marvel è una storia breve dove mi è stata lasciata sostanzialmente totale libertà creativa. Quello per la DC è un progetto che coinvolge uno scrittore che ammiro profondamente e con il quale non ho mai lavorato prima. Anche in questo caso, a lui è stata data pressoché carta bianca dal punto di vista creativo.

 

Copertine a parte, l’ultimo albo Marvel che vede la firma di Gene Ha risale al 2006, ossia Young Avengers Special #1, sceneggiato da Allan Heinberg; quello DC è invece Fables #150, del 2016, scritto da Bill Willingham.

 

 

Fonte: Newsarama

 

Consigliati dalla redazione