Sono passati ormai nove mesi da quando è stato diffuso il trailer di Attica, il nuovo fumetto di Giacomo Bevilacqua che in occasione del Free Comic Book Day Italia 2018 ha visto l’uscita di un numero zero.

Il progetto era stato originariamente annunciato come una miniserie di dodici albi da sessantaquattro pagine che avrebbe debuttato a inizio 2019, ma dopo la mancata uscita non ci sono più stati aggiornamenti in merito. Il nuovo catalogo dedicato alle uscite di Sergio Bonelli Editore ha però dedicato una pagina promozionale all’uscita del primo numero di Attica, prevista per inizio novembre.

Bevilacqua ha dunque iniziato a rispondere alle domande dei fan sul suo profilo Instagram, rivelando alcuni dettagli inediti.

 

Attica

 

Il progetto si compone ora di sei numeri da oltre 100 pagine l’uno, i quali verrà proposti a cadenza mensile esclusivamente in fumetteria, con il primo che verrà presentato in anteprima a Lucca Comics & Games. Gli albi saranno brossurati e di un formato inedito per Bonelli.

Il progetto era stato originariamente ideato in questa formula, ma la casa editrice aveva preferito raddoppiare le uscite dimezzandone la foliazione, così che i tempi si dilatassero. Secondo Bevilacqua, aver ripristinato la struttura con cui Attica è stato concepito permetterà ai lettori di godersi i tempi di narrazione originali e i cliffhanger al momento opportuno.

La trama avrà una continuity molto serrata e gli eventi si svolgeranno nell’arco di una settimana, corrispondente a 720 tavole di fumetto. L’autore descrive il progetto come uno shonen manga, un fumetto d’avventura per ragazzi che nel corso della storia si evolverà in uno seinen, presentando contenuti più adatti a un pubblico adulto. La vicenda avrà dei collegamenti con Lavennder, che va dunque considerato uno spin-off di Attica.

Al momento c’è una sola persona che ha letto il primo numero, Zerocalcare, il quale ha commentato così la storia tramite un messaggio su WhatsApp:

 

Te dico che finora è la cosa italiana raccontata per immagini migliore che ho letto negli ultimi anni.

 

Qui sotto trovate le anteprime pubblicate in questi mesi dall’autore sui suoi profili social.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

 

 

 

Fonte: Giacomo Bevilacqua

 

Consigliati dalla redazione