Poco più di un mese fa vi mostravamo la copertina di Friendly Neighborhood Spider-Man #11 (in uscita il prossimo 28 agosto), sulla quale il sempre più bravo Andrew C. Robinson ritraeva una bella Mary Jane Watson nei panni dell’Arrampicamuri.

Ai tempi era stata presentata come quella del numero #12, e si è pensato che fosse semplicemente un’immagine simbolica, l’ideale per presentare una storia con protagonista la rossa (che presto avrà una serie tutta sua). Ora, però, la faccenda si è decisamente complicata.

 

 

La Marvel ha infatti diffuso la sinossi definitiva del numero #12 della serie (previsto per il 18 settembre), scritto dal solito Tom Taylor (X-Men: Red) per i disegni di Ken Lashley (che sostituisce il titolare Juan Cabal), che con toni decisamente sopra le righe annuncia nientemeno che la morte del Tessiragnatele, senza mostrare la copertina:

 

• Spider-Man trovato morto nel suo stesso quartiere!!!

• Chi è stato, e perché? Solo Spider-Man può risolvere il mistero! Ma come?!

 

 

Insomma, se tutt’a un tratto ha iniziato a suonarvi in testa “Hanno ucciso l’Uomo Ragno, chi sia stato non si sa…“, siete in buona compagnia. Spidey morto? Che indaga sulla sua stessa morte? O sarà Mary Jane nei suoi panni a farlo?

L’impressione è che la Casa delle Idee stia pubblicizzando una storia che scaturirà dall’apparente scomparsa del suo eroe più celebre, per poi risolversi nel corso dello stesso albo. Non a caso, la descrizione del tredicesimo numero, in uscita il 16 ottobre e disegnato da Cabal, recita, con tanto di copertina:

 

A volte anche il vostro amichevole Spider-Man di quartiere ha bisogno dell’aiuto dei suoi vicini. Peter ha tenuto nascosti dei segreti, e ciò porterà grosse conseguenze, oltre a… un’apparizione speciale dei Fantastici Quattro!

 

Il testo sembra far riferimento a un classico team-up con la Prima Famiglia Marvel, ma sarà veramente così? Oppure il gruppo arriverà nel quartiere di un Testa di Ragnatela ormai passato a miglior vita?

Difficile che la Marvel faccia fuori il suo eroe portabandiera a pochi giorni dal proprio ottantesimo anniversario (previsto per il 31 agosto), con l’evento Absolute Carnage in corso e lontano dalla sua serie ammiraglia, ossia Amazing Spider-Man.

Detto ciò, che sia tutto vero oppure no, lo sceneggiatore Tom Taylor ha retto il gioco su Twitter, passato il giorno dedicato all’eroe in costume rossoblù (che ogni anno si celebra il 1° agosto):

 

Lo Spider-Man Day è andato. Quindi è il momento buono per dire che Spidey morirà sulle pagine del nostro Friendly Neighborhood Spider-Man #12. Scusate!

 

L’ultima volta che Peter Parker è morto… non lo era davvero: il Dottor Octopus aveva infatti scambiato la propria mente con quella dell’eroe, relegandolo al suo corpo in stato comatoso e sostituendolo nei panni di Superior Spider-Man.

Cosa accadrà questa volta al Tessiragnatele sulle pagine di Friendly Neighborhood Spider-Man? Lo scopriremo tra poco più di tre settimane, probabilmente.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

 

 

 

Fonti: CBR | Newsarama

 

Consigliati dalla redazione