Giunge a termine la “rotta di collisione” di Agents of SHIELD nell’episodio Collision Course (Part 2), nel quale finalmente comprendiamo gli obiettivi dei misteriosi personaggi entrati in gioco (o meglio, abbiamo una conferma delle nostre ipotesi).

Analizziamo le curiosità della puntata nella nostra rubrica Behind Agents of SHIELD!

 

Ah, finalmente ti ricordi il mio nome. Vieni con me e ti aiuterò a ricordare il tuo.

 

Sarge non sembra essere intenzionato a raggiungere Izel soltato per fermare Shrike ma anche per portare a compimento una vendetta personale. Scopriamo infatti che la donna gli ha sottratto ogni ricordo della famiglia della sua stessa identità, e lo tenta con la promessa di restituirgli ogni cosa…

Chi si cela dietro al combattente che all’inizio della sesta stagione sembrava un villain e il cui ruolo ora è stato decisamente rivalutato?

 

Possiamo ripartire con calma.

 

Nella scena finale in cui Mack e Yo-Yo si riavvicinano vediamo utilizzare un super potere per chiudere una porta in modo maniera simile a come avviene in una sequenza della terza stagione di Stranger Things.

Questa puntata di Agents of SHIELD è andata in onda per la prima volta negli Stati Uniti una settimana dopo l’arrivo della serie Netflix, per cui la similitudine è stata ancor più evidente per molti spettatori, ma considerando i tempi di lavorazione si tratta ovviamente di una mera coincidenza.

 

BEHIND AGENTS OF SHIELD

STAGIONE 1

STAGIONE 2

STAGIONE 3

STAGIONE 4

STAGIONE 5

STAGIONE 6

 

Consigliati dalla redazione