Kazuya Sato, editor di Hana to Yume, rivista nipponica edita da Hakusensha, ha condiviso un messaggio di scuse a seguito della pubblicazione sul quattordicesimo numero di un manga – Romance and Battle, di Nosora Uwa – con un “personaggio femminile che ricorda moltissimo i personaggi disegnati da un’altra mangaka”.

Vari lettori hanno infatti espresso il loro disappunto su Twitter, sottolineando come la protagonista fosse disegnata con uno stile troppo simile a quello di Arina Tanemura, autrice di manga quali Jeanne – La ladra del vento divino e Full Moon – Canto d’amore.

Nel suddetto messaggio, il dipartimento editoriale di Hana e Yume si è assunto la responsabilità per aver incoraggiato Uwa a utilizzare uno stile più simile a quello di Tanemura:

 

Sato – Non avremmo proprio dovuto pubblicare il manga. Abbiamo commesso un errore a proporlo sulla rivista, a prescindere dalle analogie tra le opere.

 

Il messaggio fa inoltre sapere che Nosora Uwa è estremamente dispiaciuta per l’inconveniente e che il dipartimento editoriale di Hana to Yume sarà più prudente, d’ora in avanti, così da garantire che nulla di simile accada di nuovo.

A partire dallo scorso 5 luglio, la storia è stata rimossa dalla versione digitale del magazine, uscito in versione cartacea il 20 giugno.

I sopracitati manga di Arina Tanemura, oltre ad altre opere dell’autrice, sono disponibili nel nostro Paese grazie a Planet Manga.

 

 

 

Fonte: Anime News Network

 

Consigliati dalla redazione