X-Men #1, copertina di Leinil Francis Yu

Tra due giorni avrà inizio la nuova era degli X-Men firmata da Jonathan Hickman degli X-Men, con la pubblicazione del primo numero della miniserie quindicinale House of X, disegnata da Pepe Larraz; settimana prossima sarà la volta del progetto gemello, Powers of X, illustrato da R.B. Silva. A queste faranno seguito sei serie regolari, in partenza il prossimo ottobre.

Durante una conferenza tenutasi ieri al Comic-Con International 2019, Hickman ha spiegato ai lettori che un lavoro di tale portata, volto a riportare i mutanti al centro della programmazione della Casa delle Idee, non sarebbe stato possibile prima di questo specifico momento storico.

Lo sceneggiatore di Secret Wars e Infinity ha fatto apertamente allusione al fatto che Ike Perlmutter, CEO di Marvel Entertainment, avesse in precedenza tolto priorità ai contenuti riguardanti gli X-Men e i Fantastici Quattro a causa della rivalità con la 20th Century Fox, detentori dei diritti di sfruttamento cinematografico dei personaggi; una condizione che non ha più costituito un problema dopo l’acquisizione della stessa da parte della Disney.

 

 

A Hickman è stato poi chiesto dei suoi progetti futuri nel mondo del Fumetto. Lo scrittore ha affermato che, dopo l’enorme piano pluriennale incentrato sui mutanti, potrebbe approdare alla DC Comics:

 

Qualsiasi altre cosa sarà probabilmente alla DC. Mi è stata offerta l’opportunità di spostarmi lì, ma il mercato è improvvisamente cambiato quando Axel [Alonso] ha lasciato la Marvel e Bendis è passato alla DC. Quindi, il presidente della Marvel mi ha chiamato per domandarmi cosa volessi per tornare.

 

Infine, parlando dei suoi progetti indipendenti, Hickman ha affermato che East of West tornerà questo autunno, mentre per Black Monday e Jonathan Hickman andrà alla DC Comics dopo aver rilanciato gli X-Men bisognerà aspettare il prossimo anno.

 

 

Fonte: Bleeding Cool

 

Consigliati dalla redazione