La DC Comics ha appena annunciato una nuova serie dedicata a Hellblazer per la linea editoriale Sandman Universe, curata da Neil Gaiman. L’esordio è previsto per il prossimo 30 ottobre con il one-shot Sandman Universe presents: Hellblazer #1, scritto da Simon Spurrier (The Dreaming), disegnato da Marcio Takara (Captain Marvel) e con la copertina di Bilquis Evely.

Ecco com’è stato presentato dalla casa editrice di Burbank:

 

Sandman Universe Presents Hellblazer #1, copertina di Bilquis Evely

In Sandman Universe presents: Hellblazer #1, la storia ha inizio in un momento visto originariamente nella miniserie di Neil Gaiman Books of Magic. John Constantine si ritrova macilento, insanguinato e morente nel bel mezzo di un’epica guerra magica, una battaglia che presto consumerà il mondo. Mentre giace lì, la visione di un giovane Tim Hunter si staglia su di lui, e l’ingenuo giovane vede in prima persona ciò che il destino gli riserva. Terrorizzato, Hunter scappa nel passato, mentre Constantine viene lasciato lì a morire.

Ora, anni dopo, Constantine riemerge, fisicamente non invecchiato ma con i suoi ricordi intatti, eppure il mondo sembra averlo tagliato fuori. Ora Constantine deve comprendere un nuovo mondo, lacerato dalle stesse vecchie problematiche politiche e sociali, mentre prova a scoprire come sia riuscito a fare ritorno dopo tutto questo tempo. Ma, la cosa più preoccupante sono le voci riguardanti un nuovo giovane mago chiamato Tim Hunter, un ragazzo destinato a divenire il più grande stregone o la più grande minaccia per il mondo. Se la storia si ripeterà, sarà compito di John morire ancora una volta? Oppure è lì per interrompere il ciclo e fermare Tim Hunter?

 

Successivamente, a partire dal 27 novembre, Spurrier e Aaron Campbell (Harley Quinn) lanceranno la nuova serie regolare John Constantine, Hellblazer, con copertina di John Paul Leon.

Questo il commento dello sceneggiatore:

 

Constantine, Hellblazer, copertina di John Paul Leon

Spurrier – Hellblazer è la serie che ho sempre desiderato scrivere. Fin da quando John Constantine fuoriuscì dalla mente di Alan Moore in Swamp Thing svelando segreti come fossero granate, con vegetali sconcertanti e intessendo dei misteri, mi sono sentito attratto dalle sue disavventure così inquietanti.

John Constantine è il mago cinico: un uomo guidato dal suo egoismo e da un’autocoscienza cataclismica che cerca di fare la cosa giusta suo malgrado, a prescindere dal prezzo da pagare e nonostante il mondo violento e infame in cui si trova. Potrà non essere l’eroe di cui abbiamo bisogno, ma sicuramente è il bastardo che ci meritiamo.

In questa nuova era, ogni cosa sarà differente. Tutti coloro e tutto ciò che ha amato e conosciuto sono morti o lo disprezzano. Solo, arrabbiato, più vecchio e più saggio, osserva un mondo che sta palesemente impazzendo. Le ombre sono più profonde che mai. Quindi, fa ciò che deve. Respira fumo. Sogghigna tra sé e sé. E si mette all’opera.

 

 

Fonte: CBR

 

Consigliati dalla redazione