La DC Comics ha da poco annunciato che il 30 ottobre debutterà il rilancio di Birds of Prey, titolo incentrato sull’omonimo gruppo di personaggi che saranno protagonisti del film in uscita il 7 febbraio 2020.

Scritta da Brian Azzarello (Hellblazer) per i disegni di Emanuela Lupacchino (Batgirl), le chine di Ray McCarthy e i colori di Trish Mulvihill, questa nuova serie sarà imperniata sulle avventure di Harley Quinn, Black Canary e Cacciatrice. Qua sotto potete ammirare la copertina del numero #1 firmata dall’artista italiana, mentre J. Scott Campbell si occuperà di una variant cover.

Stando alle informazioni attualmente disponibili, la vita di Black Canary sarà allo sbando in questo fumetto, con la sua sfera privata e la band di cui fa parte in crisi. Una vecchia fiamma farà ritorno per poi spegnersi rapidamente, cosa che porterà Dinah Lance ad affrontare una missione che coinvolgerà dei nemici mai visti prima: Las Esposas de la Muerte (“Le Spose della Morte”).

Lungo il percorso, Black Canary ritroverà Cacciatrice, coinvolta dalla detective Renee Montoya. Inoltre, Harley Quinn è tornata a farsi viva fuori Gotham e senza la Suicide Squad: sembra avere delle nuove prospettive di vita che, come spesso accade, sono volte a peggiorare quella altrui.

Ecco come gli autori hanno commentato l’annuncio del progetto:

 

Birds of Prey #1, copertina di Emanuela Lupacchino

Lupacchino – Sono emozionata all’idea di lavorare con Brian Azzarello. Le Birds sono un super gruppo con cui non ho mai avuto a che fare ma che ho sempre amato. Harley risplende nella sua follia, ed è qualcosa che amo disegnare.

Azzarello – È bello avere una storia da raccontare su personaggi con cui non ho mai lavorato prima, e con Emanuela, una disegnatrice incredibile con cui sto collaborando per la prima volta. Il coinvolgimento di Harley fa scazzare la nuova dinamica delle Birds of Prey, anzi, lo farebbe con qualsiasi dinamica. È caotica, ma allo stesso tempo sarà il membro del team che creerà più coesione. Canary, Cacciatrice e Montoya hanno un bel po’ di trascorsi burrascosi che Ema e io sistemeremo.

Lupacchino – Questa storia è grandiosa. Introdurremo nuovi personaggi interessanti e pieni di energia per i quali ho sviluppato i design di costumi che faranno subito immaginare ai fan la loro natura. Sarà un arco narrativo fantastico. È una grande opportunità di infondere vitalità a queste donne consentendo ai lettori di percepire le loro emozioni. Gli mostrerò la loro energia e il loro potere.

Azarello – In termini di toni, questa serie coglierà di sorpresa molti lettori. Emanuela e io stiamo andando oltre i limiti sia sotto il profilo dei personaggi che della storia, con un bilanciamento di estrogeni ed adrenalina. La nostra Bird of Prey sarà ogni mese la serie da non perdere. Suona ambizioso? Sicuramente. Ma è per questo che vale la pena lavorarci.

 

 

 

Fonte: DC Comics

 

Consigliati dalla redazione