Dopo il primo teaser, che anticipava la più importante scena della saga degli X-Men, la Marvel ha diffuso tramite il proprio account Twitter una seconda immagine promozionale.

Questa volta l’illustrazione, realizzata da Leinil Francis Yu (Indestructible Hulk), riguarda solo una delle due miniserie scritte da Jonathan Hickman per rilanciare gli X-Men, Powers of X, disegnata da R.B. Silva e in partenza il prossimo 21 luglio negli Stati Uniti.

Tramite le parole dello stesso sceneggiatore vi ricordiamo di cosa tratteranno le pubblicazioni, entrambe quindicinali e della durata di sei numeri:

 

Hickman – Una, House of X, è un racconto riguardante un mese cruciale nella storia degli X-Men, in cui tutto cambia per i mutanti della Terra. Mentre l’altra, Powers of X, riguarda la storia dei mutanti nell’Universo Marvel. Funziona come una serie di svelamenti e rivelazioni in cui ogni numero di HOX che segue POX – e viceversa – vi farà reinterpretare ciò che avrete letto in precedenza.

 

Nel disegno di Yu sono raffigurati delle versioni alternative di Magneto, Nightcrawler e Magik insieme a un testo che recita “Fear the future”, ossia “Temete il futuro”, lasciando intendere che possano essere figure futuribili del sottobosco mutante.

 

 

Fin dalle prime immagini del progetto diffuse dalla Casa delle Idee abbiamo visto una Magik dalla pelle metallica, come quella del fratello Colosso, dalla capigliatura simile a quella dell’amica Dani Moonstar, e armata della sua inconfondibile Spada dell’Anima.

Allo stesso modo, abbiamo un Nightcrawler dalla pelle rossa come il padre Azazel e gli occhi simili a quelli di Gambit. Infine, Magneto viene qui mostrato per la prima volta con un outfit completamente verde, che ricorda quello della figlia Polaris. Al momento, l’identità dei tre personaggi non è ancora stata confermata.

 

House of X e Powers of X #1, copertine di Mark Brooks

 

La copertina realizzata da Silva per il secondo numero di Powers of X, che trovate qua sotto, mostra invece il Signore del Magnetismo negli abiti bianchi indossati fino a poco tempo fa – durante la run di Brian Michael Bendis su All-New X-Men e Uncanny X-Men – mentre sulle variant cover componibili di House of X e Powers of X firmate da Mark Brooks (qua sopra) appare nella sua classica divisa rosso e viola.

L’impressione, come già avevamo rilevato qui, è che vedremo diverse versioni degli stessi mutanti, provenienti da diverse epoche.

 

Powers of X #2, copertina di R.B. Silva

 

 

 

Fonti: CBR | Marvel

 

Consigliati dalla redazione