Gli Agenti del Wakanda hanno esordito come squadra sulle pagine di Avengers, in una storia dell’anno scorso scritta da Jason Aaron, e ora stanno per debuttare con una loro serie regolare, su testi di Jim Zub e disegni di Lan Medina. In Black Panther and the Agents of Wakanda, T’Challa guiderà una task force sotto copertura, in tandem con Okoye, che comprende Wasp, Ka-Zar e Gorilla-Man.

La loro missione? La scopriamo dalle parole dello sceneggiatore di Champions, consegnate al sito ufficiale della Marvel.

 

Panther and the Agents of Wakanda #01, copertina di Jorge Molina

La serie porta nell’Universo Marvel un po’ di Mission: Impossible. Azione sopra le righe e svolte inaspettate con un cast di personaggi presi dagli angoli più bizzarri della Casa delle Idee. Si tratta di una squadra d’assalto di reietti e mostri che ha lo scopo di difendere l’umanità… concetto che mi concede libertà di pensare a storie di ogni genere: da quelle serie a quelle sadiche, da quelle epiche a quelle emotive.

Jason Aaron ha messo assieme un gruppo coraggioso e bizzarro di splendidi eroi. Io lo utilizzerò come fondamenta della serie e costruirò sopra di esse. Pantera Nera è chiaramente sul proscenio, ma ogni storia avrà un focus differente e mescoleremo la dinamica tra i protagonisti per mantenerla fresca e sempre nuova. Gli Agenti del Wakanda sono parte dell’ampia struttura di supporto degli Avengers, ma operano indipendentemente e affronteranno una grande varietà di minacce, grandi e piccole.

Pantera Nera è il direttore degli Avengers ed è anche il monarca di Wakanda, il che mescola supereroismo e politica mettendolo in posizioni a volte scomode con i governi del mondo. Il supporto mondiale che gli Avengers davano per scontato non esiste più, quindi T’Challa capisce l’importanza di un gruppo che si occupi dell’intelligence e delle operazioni un tempo appannaggio dello S.H.I.E.L.D. Ecco il ruolo degli Agenti del Wakanda, coordinati da Okoye e incaricati di intervenire prontamente sulla Terra, ma anche in altre realtà, per raccogliere informazioni e difendere il mondo da minacce note e sconosciute.

 

Il ruolo di Okoye sarà fondamentale. Pantera Nera ricopre moltissimi ruoli contemporaneamente e la Dora Milaje è un comandante esperto e fidato. Ma anche Janet Van Dyne è un leader, e la sua esperienza sarà determinante per i destini del gruppo; senza contare che la sua relazione con Tony Stark apre scenari interessanti.

 

Okoye è una stratega e una grande guerriera, ma questa nuova responsabilità di direttrice degli Agenti del Wakanda la metterà alla prova in maniera inedita. La sua vita è fatta di fedeltà e doveri, di grande concentrazione, ma tutti gli altri membri operano in maniera molto diversa: sarà una sfida, per lei, gestirli. I membri della squadra hanno storie molto differenti alle spalle, il che è un punto di forza ma può anche creare conflitto.

 

Applausi di Zub per Lan Medina, artista con più di vent’anni di esperienza nel mondo dei comics, che lo sceneggiatore definisce tanto contemporaneo quanto classico nel tratto.

 

Le missioni includono elementi disparati: oscure creature Marvel, connessioni imprevedibili tra storie vecchie e nuove, criminali mai visti prima che ho in mente da un sacco di tempo. Il fatto che l’editor, Wil Moss, abbia reagito con entusiasmo alle idee che ho proposto mi ha spinto a premere sull’acceleratore e a osare, con questa serie.

Viaggeremo per tutto il mondo, in altre dimensioni, andremo verso calamità cosmiche e incontreremo ospiti importanti e inaspettati. Voglio che i lettori siano, in ogni numero, sempre più in cerca di entusiasmo, mai pronti a cosa li aspetta. Probabilmente, non mi sono mai divertito a scrivere una storia Marvel come sto facendo con Black Panther and the Agents of Wakanda.

 

Black Panther and the Agents of Wakanda #01, variant cover di Leinil Yu

 

 

Fonte: Marvel

 

Consigliati dalla redazione