Nel corso di una conversazione con Syfy riguardante Green Lantern, il team creativo della testata composto da Grant Morrison (New X-Men) e Liam Sharp (Wonder Woman) ha fatto alcune interessanti considerazioni riguardanti un personaggio cosmico appartenente alla concorrenza: stiamo parlando di Silver Surfer, l’ex araldo di Galactus che ha indissolubilmente legato il suo nome all’esplorazione delle galassie targate Marvel.

Questo lo scambio di battute tra i due:

 

Grant Morrison – [Lanterna Verde] è davvero un bellissimo concept, no? Così luminoso e colorato. Speriamo di aver convinto la gente che gli esseri umani possano essere così fighi. Vorrei che davvero fossimo così.

Liam Sharp – È l’opposto di Silver Surfer, che va alla ricerca della sua umanità.

Grant Morrison – Il fo**uto Norrin Radd, amico. Liam Sharp, cosa potremmo fare con lui in dodici numeri?

Liam Sharp – Tuttavia, penso che la possieda già, ma semplicemente da un’altra prospettiva. È un uomo sperduto che cerca la propria redenzione nello spazio profondo. Tutti e due amiamo questi fumetti cosmici.

 

Che ci sia la possibilità per Morrison e Sharp di realizzare un fumetto dedicato al Surfista d’Argento, magari proprio al termine della loro run sulla serie dedicata a Lanterna Verde?

Diciannove anni fa, nel corso di un’intervista rilasciata al portale Newsarama, lo sceneggiatore scozzese parlò di una storia dedicata a Norrin Radd e disegnata da Frank Quitely. Vi proponiamo quelle dichiarazioni, seguite da una tavola realizzata da Sharp nel 1998 per Strange Tales #1, dedicata proprio al personaggio introdotto da Stan Lee e Jack Kirby sulle pagine di Fantastic Four #48 (1966).

 

Con la speranza che possa essere distribuito nel corso del prossimo anno, ci saranno sofferenza, follia e distruzione apocalittica su scala cosmica, così da rendere il Natale piacevole.

Si tratta di un nuovo sguardo su Surfer. Ho trovato una prospettiva sul personaggio che, con mia enorme sorpresa, nessuno ha mai notato o affrontato prima, almeno stando a quanto ne so. L’hippy spaziale con la pelle cromata e il cuore straziato appartenente alle storie di Stan degli anni Sessanta sembra diventare sempre più irrilevante, con il passare del tempo e delle mode, quindi sto cercando di realizzare qualcosa che sia vicina all’idea del personaggio propria di Jack Kirby, ovvero un freddo e inumano angelo della distruzione.

Pensate a questa storia come una sorta di strano progetto “Anno Zero”, in cui si può osservare cosa facevano Norrin Radd e Galactus prima della loro funesta visita alla Terra e del loro incontro con i Fantastici Quattro.

 

Silver Surfer, tavola di Liam Sharp

 

 

Fonte: Bleeding Cool

 

Consigliati dalla redazione