Todd McFarlane non rilascia moltissime dichiarazioni riguardanti il campo che lo ha lanciato e lo ha fatto diventare famoso. Di solito, quando lo fa è perché qualcosa di grosso si profila all’orizzonte per Spawn, la sua progenie infernale.

Ed è proprio così: i fan del fumettista canadese si devono preparare a un evento che aspettano da anni: una nuova storia di Spawn scritta e disegnata dal suo creatore. E non in un’occasione come le altre, ma per la celebrazione di un record storico.

Ecco le dichiarazioni dell’interessato:

 

McFarlane – Prenderò in mano Spawn #301, non necessariamente per tornare a lavorare per trenta numeri di fila o giù di lì. Se la cosa fa parte di un grande piano? Assolutamente. Nella mia testa non c’è dubbio che, se posso disegnare uno e un solo numero, questo sarà un albo da record. Forse è perché ci sono troppo affezionato, ma per me il numero #301 è più importante del #300. Un gran bel traguardo, senza dubbio, ma il numero #301 è il mio modo di dire che sono ancora io alla guida. Mi chiedevo chi avrei potuto ingaggiare per realizzarlo e mi sono risposto che avrei dovuto essere io. Era tempo.

 

Un record è sicuro: arrivando a 301 numeri, Spawn sorpassa Cerebus come serie indipendente più longeva di tutti i tempi. Tra questo e il suo ritorno a sceneggiatura e matite, molti sguardi si volteranno nella direzione di Spawn, un tempo semplicemente il personaggio più caldo del panorama fumettistico internazionale, oggi figura considerata dai più come superata o comunque con poco da dire.

 

McFarlane –Robert Kirkman mi ha mandato un messaggio in cui mi ricorda che questa volta sarà meglio consegnare per tempo il lavoro. Mi ha mandato un’immagine di una delle mie pagine più svogliate e poi una di quelle più apprezzabili, dicendomi che il numero dovrà somigliare alla seconda. Credo sia perché ha intenzione di comprare tutte le tavole originali dell’albo. Quindi penso che tiri acqua al suo mulino.

 

Il numero #300, spiega McFarlane, finisce lasciando la storia in sospeso. Quindi è molto probabile che tutti i lettori storici e tutti i curiosi vogliano vedere come finisca acquistando il successivo, storico albo. Inoltre, sono in arrivo cambiamenti importanti per l’anti-eroe infernale.

 

McFarlane – Quel che faremo è concedere un po’ di riposo al personaggio, dopodiché faremo un salto avanti nel tempo e ci metteremo in marcia, vedremo quale sarà la sua nuova missione. Ci saranno nuovi personaggi, ci sarà una nuova causa e una storyline completamente diversa. Vedremo il domino iniziare a cadere e poi proseguire il suo percorso nei venti o trenta numeri successivi.

 

 

 

Fonte: ComicBook

 

Consigliati dalla redazione