Sull’ultimo numero uscito di Saikyo Jump, rivista nipponica edita da Shueisha, è stato confermato il ritorno dell’adattamento manga di Dragon Ball GT, serie animata che rappresenta un sequel non ufficiale di Dragon Ball Z (non facendo parte della storia originale creata da Akira Toriyama). Il fumetto porterà avanti il primo arco narrativo, lasciato incompleto ai tempi della prima avventura editoriale.

Pubblicato la prima volta nel 2013, il manga non contiene storie inedite ma la riproposizione su carta dei fotogrammi dell’anime, a cui vengono aggiunti i balloon dei dialoghi. Nonostante, all’epoca della sua uscita la serie avesse avuto un discreto successo, la riproposta della sua versione cartacea ha sorpreso i fan.

L’anime di Dragon Ball GT, prodotto da Toei Animation in seguito al grane successo degli adattamenti animati dei fumetti di Akira Toriyama, è stato trasmesso in Giappone tra il 1996 e il 1997, mentre in Italia solo nel 2001.

Vi ricordiamo che, nei giorni scorsi, il creatore di Dragon Ball ha ricevuto la nomina a Cavaliere dell’ordine delle arti e delle lettere da parte del Ministro della cultura francese.

 

 

 

 

Fonte: Comicbook

 

Consigliati dalla redazione