Spawn #300, copertina di Todd McFarlane

La felice reunion tra Todd McFarlane e Greg Capullo di cui vi abbiamo parlato lo scorso marzo non interesserà affatto Batman, come invece ipotizzavamo. I due grandi nomi del comicdom, che hanno collaborato per anni sulle pagine di Spawn, torneranno insieme per il numero #300 della serie, che celebrerà anche i suoi ventisette anni di vita editoriale, attestandosi come il secondo più longevo titolo creator-owned di sempre (dopo Cerebus di Dave Sim).

McFarlane, infatti, lanciò Spawn nel lontano 1992, contribuendo a far affermare sul mercato americano e internazionale la neonata Image Comics insieme a Youngblood di Rob Liefeld, Savage Dragon di Erik Larsen e WildC.A.T.s. di Brandon Choi e Jim Lee.

Capullo si occuperà dei disegni della storia principale del numero #300 – che si preannuncia un punto di svolta epocale per la saga di Al Simmons – mentre McFarlane si dividerà tra i testi, le chine e la realizzazione di alcune tavole, oltre a firmare la copertina regolare, un evidente tributo a quella di Amazing Spider-Man #300, da lui stesso realizzata per la Marvel nel lontano 1988.

L’albo vedrà inoltre i contributi dell’attuale disegnatore della testata, Jason Shawn Alexander, e di artisti del calibro di J. Scott Campbell (Danger Girl) e Jerome Opeña (Seven to Eternity), oltre alla partecipazione straordinaria di Jim Lee e Scott Snyder, direttamente dalla DC Comics proprio come Capullo.

Per lo speciale spillato di settantadue pagine, in arrivo nelle fumetterie americane il prossimo 29 agosto, sono previste dodici variant cover, incluse alcune Artist Edition che mostreranno i disegni a china di Capullo e McFarlane.

Quest’ultimo, comprensibilmente emozionato, ha recentemente commentato:

 

Spawn #300, bozzetto di Greg Capullo

McFarlane – Ho creato Spawn quando ero un ragazzino, sperando un giorno di trovare fortuna in questo settore. Ora, dopo quarant’anni, non solo ho avuto una carriera come disegnatore e scrittore di fumetti, ma Spawn è stato al mio fianco per gran parte del viaggio.

Cosa ancora più entusiasmante, Spawn sta per diventare la più lunga serie creator-owned di sempre!

Dave Sim ha indicato la via: si può creare un fumetto e venticinque anni più tardi essere ancora lì ad ammirarlo e a possederne i diritti. Si può fare. Dave Sim lo ha dimostrato e io sto per diventare un altro esempio di tutto ciò, e poi vedrete probabilmente Robert Kirkman superarmi.

Questo è quello che dovrebbe rammentare chiunque abbia l’aspirazione di realizzare qualcosa di artistico, ci sono esempi del genere in ogni media. […] Per me questo è più importante di quanto Spawn venga considerato un personaggio azzeccato o di quanto venga apprezzato il mio lavoro.

 

 

Fonti: CBR | ComicBook

 

Consigliati dalla redazione