Batman #71, copertina di Mikel Janin

Al centro della run di Tom King (Eroi in Crisi) su Batman c’è lo scontro tra il protagonista e l’arcinemico Bane, duello in cui l’obiettivo principale di quest’ultimo è sempre lo stesso: “spezzare il Pipistrello“.

Dietro questa frase ci sono diversi significati profondi: da quello fisico, ovvero spaccargli letteralmente la spina dorsale, costringendolo all’immobilità (come nella saga anni ’90 Knightfall); a quello psicologico, minare tutte le sue certezze, quei pilastri che lo portano a indossare il costume ogni notte, per seguire la giustizia.

In tal senso, un tassello importante del piano del villain è andato in porto con il fallimento del matrimonio tra Bruce Wayne e Selina Kyle, alias Catwoman. Una cocente delusione per Bats, un abbandono destabilizzante che è arrivato dopo aver faticosamente aperto il suo cuore a qualcuno.

Nonostante questo evento sia stato devastante, è stato solo uno dei primi colpi incassati dall’eroe, e il successivo non si è fatto attendere. Sulle pagine di Batman #71, albo uscito di recente negli Stati Uniti, disegnato da Mikel Janin (Justice League Dark) e colorato da Jordie Bellaire, Bruce è costretto a fare i conti con un altro lato della sua sensibilità: il legame con Tim Drake, il terzo Robin, creato da Marv Wolfman e Pat Broderick nel 1989 su Batman #436.

 

Batman #71, anteprima 06

 

Nella seconda parte dell’arco narrativo The Fall and the Fallen sono presenti in modo alternato due linee temporali differenti: nella prima, l’eroe è con Barbara Gordon, il Ragazzo Meraviglia e altri componenti della Bat-famiglia; nella seconda, è all’interno della sua magione, in triste compagnia di due intrusi: Bane e il Batman di Flashpoint, ossia una versione alternativa di suo padre, Thomas Wayne.

Tim prova a consolare il Crociato Incappucciato dicendogli che può capire il suo dolore causato da quanto accaduto con Catwoman. Nell’altra linea temporale, invece, il Cavaliere Oscuro prova ad attaccare il suo nemico per vendicarsi. L’epilogo di entrambe le sequenze arriva nell’ultima tavola dell’albo, “spezzata” verticalmente in due parti.

 

Batman #71, anteprima 07

 

Da una parte vediamo Batman che, di tutta risposta, colpisce brutalmente il volto di Robin mentre gli dice: “Non capisci un bel niente“, ricreando una versione più violenta del celebre meme, dalla valenza decisamente più comica. Dall’altra c’è Alfred, che consola Bruce nella totale solitudine di Villa Wayne, condizione che lascia intendere che lo scontro sia probabilmente frutto della sua immaginazione, con il maggiordomo che sottolinea come Bane lo abbia ormai ridotto in pezzi: “Oh, padron Bruce, non vede? L’ha spezzata.

Cosa sta accadendo a Batman? Ha davvero immaginato tutto? Difficile dirlo con certezza. In termini allegorici, avere un intruso in casa è un po’ come avere una presenza costante in testa che mina la sicurezza della propria mente.

Scavando indietro nei numeri precedenti, una cosa simile è accaduta lo scorso novembre a Jim Gordon, ma l’evento non costituisce un precedente sufficiente per delineare con sicurezza quanto accaduto nell’albo in oggetto. Forse, nemmeno lo schiaffone dato a Tim è reale ma figlio degli incubi a cui Bane lo sta condannando da tempo l’eroe, manipolando la sua mente con risultati devastanti.

Sarà necessario aspettare i prossimi numeri per scoprirlo…

 

 

 

Fonti: Comicbook | Bleeding Cool

 

Consigliati dalla redazione