Con il ritorno alla Marvel di Jonathan Hickman, all’opera sulle due miniserie mutanti House of X e Powers of X, sembra proprio che la più recente iterazione di Uncanny X-Men, attualmente scritta da Matthew Rosenberg (Phoenix Resurrection) e disegnata da Salvador Larroca (Darth Vader), sia destinata a chiudere i battenti (in Italia debutterà tra un mese).

Tra le solicitation relative al mese di luglio diffuse dalla Casa delle Idee è stata annunciata la storia che, apparentemente, chiuderà la serie: sarà divisa in due parti e apparirà su Uncanny X-Men #21/22, albi rispettivamente da trentadue e quaranta pagine con copertine di Whilce Portacio (Major X).

Questa la sinossi diffusa dall’editore, piuttosto eloquente:

 

Tutto finisce qui. Questa volta è per sempre! Mentre la missione di pulizia condotta da Ciclope è vicina alla conclusione, tutti i problemi con cui stanno avendo a che fare gli X-Men confluiscono. La verità dietro le intenzioni del Club Infernale, l’epilogo dell’attacco di O.N.E. nei confronti dei mutanti e anche le difficoltà interne al team… tutto finisce qui. Questa volta è per sempre.

 

Il testo lascia intendere che questa possa essere davvero la fine per la testata, nonostante non si parli mai esplicitamente di chiusura. La sensazione è che più che un riferimento al titolo in sé, si stia per chiudere un’era per i Figli dell’Atomo, dato che Hickman ha progetti piuttosto radicali per la loro grande saga.

Sulla copertina di Portacio vediamo Ciclope, Wolverine, Havok, Magik, l’Uomo Multiplo e il Fenomeno (entrato da poco a far parte del team), mentre sono assenti gli altri membri Hope Summers, Banshee, Dani Moonstar e Chamber, oltre alla povera Wolfsbane, da poco perita insieme a Joseph sulle pagine del numero #16.

 

Uncanny X-Men #21, copertina di Whilce Portacio

 

 

Fonte: CBR | CBR

 

Consigliati dalla redazione