In una nuova intervista rilasciata al sito Comics Beat, Mike Mignola ha rivelato alcuni futuri sviluppi per Hellboy a seguito della conclusione di B.P.R.D.: The Devil You Know e dato un suo parere sul film di recente uscita diretto da Neil Marshall, dove David Harbour interpreta la sua più celebre creazione.

 

Our Encounters with Evil, copertina di Mike Mignola

È davvero appagante vedere tutto giungere alla sua conclusione nel modo in cui doveva terminare. Non era pianificato fin dal principio, ma è stato tutto nella mia mente per molto tempo.

Da quando scrissi la miniserie Plague of Frogs, sapevo che il B.P.R.D. stava combattendo una battaglia destinata a essere persa. E anche prima di questo, quando Rasputin menzionò il Ragna Rok, sapevo che alla fine avremmo trattato della fine del mondo/inizio di un nuovo mondo. Ci è voluto un po’ per capire in maniera esatta come saremmo giunti fin qui e come avrebbe funzionato.

Per la storia Beast of Vargu, ci sono certi trucchi di storytelling per cui desideravo un artista con cui avessi lavorato prima, che avrebbe capito cosa volessi. E desideravo lavorare ancora con Duncan Fegredo, sin da quando ha terminato The Storm e The Fury. Temevo ne avesse avuto abbastanza di disegnare Hellboy, quindi sono stato molto felice nel riuscire a riportarlo indietro.

In questo momento sono in programmazione molte storie brevi, alcune mie, altre di Chris Roberson. Sono tutte ambientate nel passato di Hellboy. Ho in mente un paio di idee per storie successive a The Devil You Know, difficile dire come e se Hellboy rientri in questi piani. The Devil You Know lo lascia in un posto molto strano che non sono nemmeno sicuro di voler comprendere.

Il nuovo film segue di certo i fumetti in maniera più aderente, in particolare la storia The Wild Hunt. È davvero surreale vedere personaggi e situazioni che risultano così vicini alle pagine dei fumetti.

Ho avuto poco o nulla a che fare col seguito di Mr. Higgins comes home. Se ricordo bene, Warwick Johnson-Cadwell è venuto da me con molte idee per storie con protagonisti il professor Meinhardt e Knox, nuovi e interessanti punti di vista sui vampiri, e gli ho detto che poteva scriverle da solo. Io ero impegnato in altro ed era chiaro che lui aveva più idee di me. Ha fatto un lavoro incredibile e spero vedremo altro in futuro.

Non intendo giocare al gioco da tavolo di Hellboy, ma di certo intendo mettere le mani su tutte quelle belle figurine.

 

Hellboy and the B.P.R.D.: The Beast of Vargu, copertina di Duncan Fegredo

 

 

Fonte: Comics Beat

 

Consigliati dalla redazione