Superman: Leviathan Rising Special #1, copertina di Yanick Paquette

Qualche giorno fa, Brian M. Bendis è stato ospite di Word Balloon, il podcast condotto da John Siuntres. Nel corso della conversazione tra i due sono emersi diversi spunti interessanti: da alcuni dettagli relativi a Event Leviathan al futuro di Lois Lane e Jimmy Olsen, dalle novità su Young Justice a un possibile nuovo super potere di Superman.

Lo sceneggiatore ha cominciato parlando di Superman: Leviathan Rising Special #1, albo in uscita a maggio negli Stati Uniti che offrirà ai lettori un’anteprima di due nuove serie DC Comics in partenza a giugno: quella dedicata a Jimmy Olsen, firmata da Matt Fraction e Steve Lieber, e quella su Lois, di Greg Rucka e Mike Perkins.

Bendis ha specificato che il fumetto conterrà anche una storia di Supergirl realizzata da Marc Andreyko e Kevin Maguire che porterà avanti le trame della loro run sulla serie della kryptoniana. Lo sceneggiatore di Superman e Action Comics si è poi soffermato sul progetto dell’amico Fraction, definendolo simile a quanto ha realizzato per la Marvel con Hawkeye; infine, commentando la serie su Lois Lane ha definito la protagonista “la donna più pericolosa dell’Universo DC“, aggiungendo: “dimenticate suo marito“.

Bendis ha anticipato che nel corso di Event Leviathan verranno radunati i migliori detective della DC Comics, gente come Freccia Verde, Steve Trevor, Plastic Man, Question, Manhunter (Kate Spencer) e – ovviamente – Batman, con Lois che avrà un ruolo determinante tra loro. Successivamente, lo scrittore ha fatto riferimento a una “ribollente cospirazione dei Laboratori S.T.A.R.” nelle sue storie, cosa che potrebbe avere un certo peso nella miniserie disegnata da Alex Maleev:

 

La maggior parte degli eventi sono grandi, chiassosi e creano incidenti, giusto? Questo sarà losco. Avrà a che fare con le ombre.

 

Bendis comprende la rabbia dei lettori nel vedere Jon Kent improvvisamente cresciuto, ma rassicura tutti dicendo che c’è una ragione precisa dietro a tutto questo:

 

Dietro le quinte, sappiamo di avere delle storie incredibili da raccontare, alcune veramente grandi, incluso il ricongiungimento tra Jon e Damian.

 

Young Justice #5, copertina di Patrick Gleason

Lo sceneggiatore ha poi parlato del debutto alla DC Comics di Kris Anka, che avverrà sulle pagine di Young Justice, precisamente in una storia con protagonisti Tim Drake e Stephanie Brown che si ricollegherà al lavoro di James Tynion IV su Detective Comics.

Bendis ha specificato che, dopo aver lasciato Gemworld, i protagonisti “potrebbero non ritrovarsi sulla Terra a cui avrebbero dovuto fare ritorno”, svolta che sarebbe in arrivo sui numeri #6 e #7 della serie; inoltre, ha svelato di aver preso le redini di Young Justice su proposta di Dan DiDio, dopo aver affermato di voler realizzare qualcosa di paragonabile a quanto fatto alla Marvel con Miles Morales.

La presenza di Superboy a Gemworld, Jonathan Kent in viaggio verso Terra-3 e il passaggio del nostro pianeta nella Zona Fantasma – in aggiunta a quanto innescato da Leviathan – culmineranno nello speciale gratuito DC’s Year of the Villain.

Infine, Bendis ha raccontato un curioso retroscena riguardante Superman e un potere legato alla sua… barba! Il finale di Action Comics #1009 mostra infatti un evidentissimo cambiamento di look dell’Azzurrone: barba folta e capelli ricci. Il tutto sarebbe stato possibile grazie a una tecnologia kryptoniana in possesso di Lois. Stando alle parole dello sceneggiatore, questo cambiamento è scaturito da una sua proposta bocciata dalla DC Comics.

Bendis avrebbe voluto dotare l’Uomo d’Acciaio della capacità di alterare i connotati del suo viso grazie al movimento dei muscoli della mascella, proposta che la casa editrice di Burbank ha respinto (nonostante in passato il personaggio abbia già dimostrato di saper modificare le proprie fattezze), suggerendogli di rendere possibile il cambiamento grazie alla suddetta tecnologia.

In chiusura vi presentiamo la sinossi di Superman: Leviathan Rising Special #1:

 

Una squadra di sceneggiatori e disegnatori fuoriclasse sottolinea la nuova minaccia di Leviathan e prepara la strada alle nuove serie in arrivo a giugno: Jimmy Olsen, dello sceneggiatore Matt Fraction e del disegnatore Steve Lieber, e Lois Lane, dello scrittore Greg Rucka e dell’artista Mike Perkins! Mentre Leviathan mette in atto un piano per sconfiggere Superman, tocca a Lois, Jimmy e agli eroi dell’Universo DC salvare l’Uomo d’Acciaio.

 

 

 

Fonti: Bleeding CoolComics BeatBleeding Cool | Previews World

 

Consigliati dalla redazione