War of the Realms ha fatto il suo esordio ieri nelle fumetterie statunitensi, ed ecco nuove dichiarazioni dello sceneggiatore Jason Aaron (Original Sin, Scalped) in merito. A dimostrazione di quanto sia importante il ritorno della Marvel a un vero e proprio megaevento che coinvolga tutti i suoi eroi in una battaglia campale, si aggiungono le considerazioni dell’Editor-in-Chief C.B. Cebulski.

 

War of the Realms #1, variant cover di Nexon

Aaron – Per descriverlo con semplicità, Il Signore degli Anelli incontra l’Universo Marvel. Tutti i peggiori villain dei Dieci Reami invadono la Terra e scatenano l’inferno, come potrebbe accadere in una storia di Thor. Ma, come vedremo nell’apertura di War of the Realms, lui non potrà affrontare questa minaccia, quindi sarà la storia di tutti gli eroi. Avengers, Wolverine, Punisher, i Fantastici Quattro. Tutti gli eroi più importanti della Marvel dovranno fare i conti con questioni di solito in stile Thor, a cui non sono abituati.

Il divertimento sta nel mescolare questi elementi fantasy con tipiche storie Marvel. Potremmo vedere Spider-Man con un elmo vichingo o Punisher aggiungere al suo arsenale armi dei giganti di ghiaccio o dei troll. C’è un sacco da divertirsi. Anche Daredevil avrà un ruolo importante, subirà un potenziamento niente male e avrà un aspetto molto diverso. Grossa spada. Nuovi poteri. Tutto diverso.

Posso tranquillamente dire che tutto quel che ho raccontato su Thor è stato una marcia di avvicinamento a questo momento. E questa storia cambierà in maniera molto importante lo stato delle cose per il Dio del Tuono, come per molti personaggi attorno a lui. Dopodiché, la mia run sul personaggio giungerà alla fine. Le mie storie attuali sono costruite pensando ad Avengers, quindi gli eventi che vedrete avranno anche ramificazioni importanti per loro, per il centro pulsante dell’Universo Marvel.

War of the Realms #1, variant cover di Humberto Ramos

Cebulski – Non voglio anticipare troppo, ma vedremo Asgard e Midgard in relazione tra loro in maniera del tutto inedita. Gli abitanti della Terra saranno un po’ più consapevoli di quel che accade ad Asgard e a Thor, di tutto quello che è successo e delle creature che la abitano. E la cosa vale anche al contrario. C’è un doppio stato di consapevolezza che influenzerà tutti gli eventi del prossimo futuro. La storia lascerà delle questioni in sospeso sulla Terra, che verranno approfondite in seguito.

Per quanto riguarda l’abbandono di Thor da parte di Jason, siamo ancora in trattative e stiamo parlando di come vorrà chiudere le sue trame. Ma non avverrà quest’anno. Con War of the Realms, sta raccontando la storia che desiderava da tempo, e ora dovrà capire come continuare a farlo, per poi lasciare. Ogni autore ha una parabola da portare a termine. Lui ci ha consegnato un ciclo incredibile, ma il momento in cui finirà per davvero non lo conosce lui, non lo conosco io, né nessun altro.

 

 

 

Fonte: ComicBook

 

Consigliati dalla redazione