Il numero di marzo del catalogo Direct è da poco disponibile anche in formato digitale. Andiamo a scoprire le principali novità targate J-POP che leggeremo nei prossimi mesi:

 

I Gatti del Louvre, copertina di Taiyo Matsumoto

– Cominciamo dagli annunci della scorsa edizione di Lucca Comics & Games, in particolare da un titolo amatissimo in Italia, grazie alla sua trasposizione anime del 1971: Ryu delle caverne, di Shotaro Ishinomori, maestro assoluto del Fumetto giapponese. Edita in patria da Akita Shoten, l’opera sarà proposta in un unico volume (12,4 x 18 cm, B, 440 pp., b/n, 13,90 Euro).

– Altro capolavoro di Ishinomori è Miyamoto Musashi, proposto in Giappone da Kadokawa, che uscirà in un corposo brossurato (12,4 x 18 cm, 482 pp., b/n, 14,90 Euro).

– Molto atteso dopo il suo annuncio lucchese è il primo dei due lussuosi cartonati de I Gatti del Louvre (16,7 x 24 cm, 200 pp., col., 20,00 Euro), firmato per Shogakukan da Taiyo Matsumoto, l’autore di Sunny e Tekkonkinkreet.

– Da Ishinomori passiamo a Osamu Tezuka: presto vedremo sugli scaffali delle fumetterie e delle librerie il primo dei due tomi di Don Dracula (15 x 21 cm, B, 400 pp., b/n, 12,00 Euro), uscito per Akita Shoten nel 1979, e il dramma storico Shinsengumi (15 x 21 cm, B, 250 pp., b/n, 12,00 Euro), mai tradotto finora nel nostro Paese e risalente al 1963, serializzato su Shonen Book da Shueisha.

– Di Go Nagai, creatore di Devilman e del genere mecha, sono in programmazione l’Omnibus (17 x 24 cm, 600 pp., C, b/n, 29,00 Euro) che raccoglierà i tre tankobon di La Divina Commedia (Dante Shinkyoku) e il box (29,60 Euro) che conterrà i quattro volumi (12 x 16,9 cm, B, 460 pp., b/n, 9,90 Euro cad.) di Shutendoji, opera horror sempre targata Kodansha.

Chiudiamo con il genere yaoi e nello specifico Neon Sign Amber (12 x 16,9 cm, B, 208 pp., b/n + col., 6,50 Euro), firmato per Shinshokan da Tanaka Ogeretsu, già apprezzata autrice di Yarichin Bitch Club; e l’ultimo capitolo (15 x 21 cm, B, 192 pp., col., 9,90 Euro) della seconda stagione di Killing Stalking, fenomeno editoriale coreano ideato da Koogi.

 

 

Fonte: Direct

 

Consigliati dalla redazione