Conferenza Panini Comics dedicata alle novità targate Marvel del 2019. Un sacco di carne al fuoco e tante novità, sia dal punto di vista dei titoli che sotto il profilo editoriale. Marco Lupoi e Nicola Peruzzi dietro al microfono per parlarci di un anno davvero ricco di storie e di iniziative. Si comincia con gli X-Men che, negli Stati Uniti, hanno goduto di un rilancio tardivo rispetto agli altri eroi della Casa delle Idee.

Gli Incredibili X-Men torna a essere coerente nella proposta italiana. Le storie di Uncanny X-Men, scritte dal trio Ed Brisson, Matt Rosenberg e Kelly Thompson, debuttano a maggio con formato spillato da 72 pagine. Se le pubblicazioni Panini sono ormai quasi tutte a ridosso di quelle americane, i mutanti restano ancora per un po’ in ritardo, a causa del materiale sempre numeroso che viene da Oltreoceano e della cadenza settimanale della prima fase di Uncanny. Si conferma comunque l’impegno della casa editrice per avvicinarsi il più possibile.

Extermination di Ed Brisson e Pepe Larraz arriva ad aprile e sarà sui banchi dello stand Panini già a Napoli Comicon. Molto interessante, secondo Lupoi, questo finale delle trame che riguardano i giovani X-Men originali, prelevati dalle loro epoche.

L’Era di X-Man, che sta facendo parlare di sé negli Stati Uniti e sulle nostre pagine, arriva ad agosto in Italia. Nicola Peruzzi ci tiene a sottolineare lo stato di grazia di Ramon Rosanas, disegnatore del primo albo di questo evento che celebra i venticinque anni de L’Era di Apocalisse. Avrà forma di quindicinale in albi da 48/64 pagine, a seconda delle necessità dettate dal materiale originale.

Grandi annunci riguardano Wolverine. Tra luglio e settembre vedremo sulla serie dedicata al mutante artigliato sia il finale di Old Man Logan che la miniserie Dead Man Logan. A ottobre inizierà invece Wolverine: Infinity Watch, che apre un nuovo corso dopo la chiusura delle trame aperte da Charles Soule. La situazione di tutti gli Wolverine sarà quindi semplificata da qui alla fine dell’anno anche in Italia. Lupoi sottolinea come tutt’oggi non si stata annunciata una serie regolare Marvel sul personaggio. Panini ha un sacco di materiale proveniente dalle recenti miniserie, quindi la testata prosegue in attesa di quel che succederà al di là dell’Atlantico. In questa fase, non si mescoleranno editorialmente le testate americane, ma i numeri saranno coerenti e cronologici. Una tendenza monografica che Panini ha intenzione di intercettare il più possibile.

X-Men: Black giunge in Italia a luglio, in un volume di 136 pagine solo per libreria, che raccoglie le cinque storie autoconclusive dedicate a villain classici del gruppo mutante. Con la chicca di Chris Claremont ai testi dell’episodio dedicato a Magneto.

Volume di 112 pagine per libreria, in uscita a ottobre, per la miniserie di X-Force targata Ed Brisson e Dylan Burnett. Caso vuole che la pubblicazione avvenga venticinque anni esatti dopo l’uscita di X-Force 1 per Marvel Italia.

Notizie anche per quanto riguarda la proposta editoriale del personaggio simbolo della Marvel. Cambia la formula di Amazing Spider-Man. Da agosto, si passa ad albi di 48 pagine con andamento monografico, numeri che quindi proporranno o storie di Amazing Spider-Man o Friendly Neighborhood Spider-Man, le due testate regolari attualmente attive, per garantire una leggibilità superiore, integrate alla bisogna.

Miles Morales: Spider-Man avrà una sua collana bimestrale, inaugurata con il nuovo ciclo di Saladin Ahmed e Javier Garron. 48 pagine, in fumetteria ad agosto.

Venom diventa, da agosto, un mensile da 24 pagine, perché non esce negli Stati Uniti materiale sufficiente per un quindicinale. A volte, però troveremo in edicola albi di 48 pagine, perché in alcuni mesi esce in America anche Web of Venom e Panini si adatterà a questa cadenza. Grande entusiasmo, che ci sentiamo di condividere, per le storie di Donny Cates e Ryan Stegman.

Superior Spider-Man, la miniserie di Christos Gage e Mike Hawthorne, arriva a settembre. 136 pagine per il volume da libreria.

La maxi saga Avengers: Senza Ritorno sarà disponibile nelle nostre edicole e fumetterie a luglio, proposta in albi da 48/64 pagine quindicinali. Dieci numeri spillati per questa serie, scritta da Mark Waid, Al Ewing e Jim Zub che ha avuto un grande successo negli Stati Uniti. Lupoi si aspetta una terza incarnazione dopo i risultati di pubblico di No Surrender dello scorso anno e la conferma con No Road Home.

Fantastici Quattro passa a 24 pagine da luglio in poi, con le storie firmate da Dan Slott e Aaron Kuder. Una serie piena di colpi di scena, quasi uno a numero, come sottolinea Marco Lupoi. Marvel Two-in-One è giunta al termine negli Stati Uniti, quindi il cambio di formato era doveroso. Anche se ci sono tante miniserie ancora inedite da noi, quindi Panini è aperta a variazioni di formato, se necessario.

Asgardians of the Galaxy, in volume di 112 pagine, approda nelle librerie ad agosto con la prima parte della serie di Cullen Bunn disegnata dal nostro Matteo Lolli. Altri ne seguiranno.

Guardiani della Galassia di Donny Cates e Geoff Shaw debutta a luglio, con albi di 24 pagine.

Daredevil: Man Without Fear arriva in volume da 112 pagine a giugno. La miniserie di Jed McKay e disegnatori vari, tra cui Stefano Landini, fa da importante raccordo tra le storie di Charles Soule e quelle di Chip Zdarsky. Le quali, con i disegni di Marco Checchetto, arrivano a luglio in albi da 24 pagine, quasi in tempo reale con gli Stati Uniti. Secondo Nicola Peruzzi, la serie ci mostrerà il miglior Checchetto di sempre, con uno stile che contiene echi di John Romita Jr. e storie su Daredevil come non se ne leggevano da tempo, che riprende lo spirito dei classici del passato.

Si passa quindi ai grandi volumi e alle serie che vengono storicamente pubblicate in formato per libreria da Panini. L’annuncio più interessante è sicuramente Decenni, serie di volumi di grandi dimensioni, ognuno che funge da antologia per un decennio intero degli ottant’anni di storia Marvel. Quello dedicato agli anni Quaranta esce ad aprile, a maggio quello che raccoglie le storie dei Cinquanta. La serie si compone di otto volumi e Peruzzi promette un annuncio a sorpresa, per il 2 aprile prossimo. Saranno cartonati di paginazione e prezzo variabili, che corrono dai tempi della Timely e della Atlas fino ai giorni nostri. Parecchie chicche e un sacco di storie che non sono mai state pubblicate da nessuna parte.

Altro annuncio che certamente farà alzare molte delle vostre antenne è Marvels, una versione di lusso dello storico fumetto di Kurt Busiek e Alex Ross. Uscirà in quattro volumi cartonati da 104 pagine l’uno, con sceneggiature originali, notazioni e tanto altro materiale aggiuntivo. Panini ha pensato a un cofanetto che impreziosisca questa nuova edizione, che si popone come la versione definitiva di una grande opera.

Sul finale, una raffica di annunci rapidi, sempre di volumi per libreria. A giungo arriva Shuri, di Okorafor e Romero; a luglio Best Defense, il ritorno dei Difensori originali, scritto da Zdarsky, Latour e Zub; sempre a luglio, esce Black Order di Landy e Tan.

Le nuove storie di Captain Marvel di Kelly Thompson e Carmen Carnero sono in arrivo ad agosto, così come West Coast Avengers, sempre della Thompson e di Stefano Caselli, e le nuove storie di Magnificent Ms. Marvel, dello sceneggiatore Saladin Ahmed e della disegnatrice Minkyu Jung.

Settembre è il mese di Marvel Knights di Cates e Foreman, Novembre dà alla luce Vecchio Quill, di Ethan Sacks e Robert Gill.

Non ci sono novità su War of the Realms, anche se Lupoi e Peruzzi danno giusto risalto al ritorno della Marvel a un evento crossover vecchio stile. La data di pubblicazione in Italia rimane settembre 2019.

 

Consigliati dalla redazione