Saladin Ahmed mette piede anche nell’Universo DC. Lo sceneggiatore premio Eisner di Freccia Nera, che ha appena preso in mano i destini di Ms. Marvel e Miles Morales, ha scritto una storia per la serie antologica Mysteries of Love in Space, a tema romantico.

Sul primo numero, uscito ai primi di febbraio negli Stati Uniti, i lettori americani hanno potuto leggere quel che ha raccontato attraverso il personaggio di Bizarro, nelle vesti, ritratte dal disegnatore Max Dunbar, di cliente di bar spaziale e narratore di incontri romantici con una donna di nome Grotesqua.

Ecco le dichiarazioni dello scrittore in merito a Backward Heart, l’episodio da lui firmato:

 

Mysteries of Love in Space #1, copertina di Joelle Jones

Amo il romanticismo, un aspetto del Fumetto supereroistico che penso abbiamo dimenticato e che spesso trattiamo in maniera molto superficiale, anche se ovviamente si tratta di una componente fondamentale dell’esistenza. Quindi è per me fantastico scriverlo. Se n’è visto un po’ di più in giro, ultimamente, e spero che se ne vedrà ancora nel prossimo futuro.

Bizarro è un personaggio che conosco da prima di imparare a leggere, dai tempi dei cartoni animati dei Super Amici degli anni Ottanta. Si tratta di una figura molto avvincente, perché è una sorta di Superman ma in una versione del tutto incapace di fare qualcosa come si deve.

Credo che, specialmente quando si parla di amore, molti di noi si sentano proprio come lui, in un sacco di occasioni. Ma il senso della storia è che, anche se ti senti una persona al contrario, là fuori c’è possibilità di entrare in contatto con qualcuno.

Grotesqua è un personaggio che abbiamo creato io e Max Dunbar. Impareremo molto su di lei in questa storia molto, molto breve. Ho una serie di idee sul suo passato che non necessariamente hanno trovato posto sulle pagine. È una specie di brutto anatroccolo perché ha un aspetto e una voce non troppo diversi da quelli di Bizarro, anche se lei parla in modo più normale. Qualunque mondo scelga come propria casa, è una nobile eroina di quel pianeta, quindi cammina su un sentiero molto diverso rispetto a quello di Bizarro.

 

La storia avviene su un pianeta dove una razza umanoide è minacciata da mostri di lava, una vicenda di super eroi nello spazio disegnata con grande potenza da Max Dunbar, secondo Ahmed. Vediamo Bizarro, triste, che racconta una storia in un bar, mettendo in mostra tutte le sue emozioni. Quindi applausi al disegnatore anche per aver saputo ritrarre l’aspetto umano, pardon… umanoide, della storia.

 

 

 

Fonte: Newsarama

 

Consigliati dalla redazione