Giovedì 7 febbraio arriva in fumetteria e in libreria I giorni che scompaiono, la terza graphic novel di Timothé Le Boucher, originariamente pubblicata oltralpe da Glénat.

Di seguito trovate la sinossi e un’anteprima sfogliabile del cartonato (19 x 26 cm, 192 pp., col., 21,00 Euro) edito da BAO Publishing, oltre al comunicato ufficiale del lancio:

 

Lubin Maréchal ha una vita normale: commesso di un supermercato di giorno, acrobata in una piccola compagnia teatrale la sera. Fino al momento in cui non si accorge di svegliarsi solamente un giorno ogni due. Capisce piano piano che un’altra personalità sta vivendo metà della sua vita, metà del suo tempo. Cerca di comunicare con l’altro Lubin, di trovare un equilibrio, finché non inizia a svegliarsi ogni tre giorni, ogni quattro, una volta a settimana… Cosa gli sta succedendo? Un libro inquietante e ingegnoso, che riflette in modo inedito sul senso dell’identità. L’opera prima del talentuoso Timothé Le Boucher.

 

 

 

I GIORNI CHE SCOMPAIONO

Cosa faresti se ti rendessi improvvisamente conto di vivere solo un giorno su due della tua vita? Chi ti sta rubando la metà dei tuoi giorni? Come potrai riprendere il controllo? L’autore francese Timothé Le Boucher scrive un’originale graphic novel sul tema dell’identità, inquietante e straordinario, che riflette in modo inedito sulla dualità dell’essere. Un debutto straordinario di un giovane autore sorprendente.

 

I giorni che scompaiono, copertina di Timothé Le Boucher

 

Un altro te sta prendendo metà della tua vita. Pian piano il tuo alter ego vive molti più giorni di te ogni mese, fino a farti domandare quando scomparirai del tutto. Come fermerai questo incubo?

 

BAO Publishing è lieta di annunciare l’uscita in tutte le librerie di I giorni che scompaionoil sorprendente graphic novel del fumettista francese Timothé le Boucher.

Lubin Maréchal ha una vita normale: commesso di un supermercato di giorno, acrobata in una piccola compagnia teatrale la sera. Fino al momento in cui non si accorge di svegliarsi solamente un giorno ogni due. Capisce piano piano che un’altra personalità sta vivendo metà della sua vita, metà del suo tempo, della sua esistenza.

Cerca di comunicare con l’altro Lubin, di trovare un equilibrio, finché non inizia a svegliarsi ogni tre giorni, ogni quattro, una volta a settimana… Cosa gli sta succedendo? Quanto tempo gli resta prima di scomparire del tutto?

Una sceneggiatura coinvolgente in modo quasi soprannaturale, che pone domande scomode sull’identità, sulla dualità dell’essere e il rapporto tra corpo e spirito. Un graphic novel inquietante e brillante, opera del giovane talentuoso Timothé Le Boucher.

 

I giorni che scompaiono è disponibile in libreria dal 7 febbraio 2019

 

Timothé Le Boucher, classe 1988, si appassiona fin da giovanissimo al fumetto e frequenta la Scuola di Belle Arti di Angoulême. Si fa subito notare come talento emergente e già nel 2011 pubblica il suo primo graphic novel, dal titolo Skins Party. L’anno successivo, il titolo viene selezionato al Festival D’Angoulême. Nel 2014, per la Casa editrice La Boîte à Bulles, pubblica il suo secondo lavoro, Les Vestiaires. Nel 2014 si trasferisce a Strasburgo, città che gli dà modo di partecipare a diversi progetti a fumetti e di lavorare al suo terzo graphic novel, I giorni che scompaiono, pubblicato in Francia da Glénat e portato in Italia da BAO Publishing.

 

Consigliati dalla redazione