Tim Drake, anche noto come Robin, Conner Kent, portatore del manto di Superboy, e Bart Allen, nuovamente nei panni di Impulso, sono il trio di personaggi cardine del ritorno della Young Justice, sotto l’egida di Brian Michael Bendis e della sua etichetta DC Comics, Wonder Comics.

La chiacchierata Jinny Hex, Wonder Girl e un gruppo di altri personaggi vi si uniranno per tornare a dar vita al gruppo, come ha spiegato lo sceneggiatore rispondendo alle domande di ComicBook.com.

 

Young Justice #1, variant cover di Jorge Jimenez

Il personaggio di Bart Allen era disperso in azione e non c’erano progetti per il suo ritorno. Quando Josh Williamson mi ha sentito fare il suo nome, mi ha detto di avere un’idea per riportarlo sulla scena. Ho pensato che fosse grandioso: avevo una cosa in meno da fare.

Tutto quel che è vecchio può tornare a essere nuovo. La nostra cultura, al momento, non è altro che il prodotto di un collage tra tutte quelle che l’hanno preceduta. Una delle amiche di mia figlia ci ha appena raccontato che tutti, nella sua scuola, si vestono come i protagonisti di Friends. Quindi l’importante, per questo progetto, è mantenersi fedeli ai personaggi e all’energia che portano con sé. Il più possibile. Abbiamo appena messo in circolazione la più spettacolare copertina con Superboy che si sia mai vista e Twitter è impazzito. Sono entusiasta di riportare Conner sotto i riflettori.

Una volta formata la squadra, nel primo numero, vedrete una parte della storia che trovo davvero eccitante, qualcosa che la rende diversa da ogni altra che abbia mai raccontato. Sin dal secondo numero, inizieremo a strutturare la vicenda un po’ come la prima stagione di Lost. C’è una trama principale, ma al suo interno vedrete un sacco di momenti fortemente concentrati sui singoli personaggi. Alcuni flashback, alcuni sguardi al futuro e altre cose grazie a cui i lettori si focalizzeranno sulle personalità dei ragazzi. Quando annunciammo Wonder Comics, un sacco di lettori dichiararono il loro amore per i personaggi, mostrandoci quale doveva essere la preoccupazione principale della serie.

 

Alle matite, Patrick Gleason, di cui Bendis si dichiara un fan. Fortunatamente, non appena ha chiesto di poter lavorare con lui, lo sceneggiatore ha scoperto che Gleason aveva il ritorno della Young Justice in cima ai suoi desideri.

 

Nel secondo numero vi parleremo di dove sia stata Cassie tutto questo tempo, nel successivo sveleremo il segreto di Conner. Tutto sarà spiegato, ma dobbiamo introdurre e reintrodurre i personaggi, prima. Conner e Cassie sono rimasti fuori dalle scene per un po’. Anche i fan avranno bisogno di fare conoscenza con loro. Dobbiamo dare per scontato che Young Justice #1 sarà il primo contatto con questi personaggi per un sacco di gente, quindi vi mostreremo cosa sanno fare e perché. Poi vi faremo ridere con loro per un po’, prima di farvi piangere.

 

 

Fonte: ComicBook

 

Consigliati dalla redazione