È già disponibile in fumetteria e in libreria Nina che disagio, la graphic novel d’esordio di Ilaria Palleschi. Di seguito trovate la sinossi e alcune pagine del cartonato (17 x 23 cm, 160 pp., col., 18,00 Euro) edito da BAO Publishing, oltre al comunicato ufficiale del lancio.

 

Ilaria Palleschi debutta nel romanzo grafico con una storia di scelte: scelte obbligate, scelte a lungo rimandate, scelte che ci vengono tolte di mano prima che siamo pronti ad affrontarle. Nina è una ragazza socialmente e umanamente incompiuta, che un giorno trova nel proprio letto un’altra sé. Identica, solo priva dell’inettitudine sociale. L’altra Nina decide di risolvere i problemi della vista del suo alter ego, ma ben presto un aspetto della sua presenza comincia a rivelarsi forse più problematico ancora. Una riflessione divertente e divertita su un momento delicato della vita in cui, per fortuna e purtroppo, non c’è nessuno ad affrontare le difficoltà al posto nostro.

 

 

 

NINA CHE DISAGIO

 

Cosa faresti se ti trovassi davanti un’altra te, che ti dice tutte le cose che hai cercato di ignorare per non affrontare i tuoi problemi? Ilaria Palleschi debutta nel romanzo grafico con una riflessione divertente e divertita su un momento delicato della vita in cui – per fortuna e purtroppo – non c’è nessuno ad affrontare le difficoltà al posto nostro.

 

Nina che disagio, copertina di Ilaria Palleschi

 

“Avrei voglia di essere una persona diversa. Vorrei svegliarmi e trovare una soluzione.”

 

Nina che disagio, anteprima 01

 

BAO Publishing è lieta di annunciare il primo graphic novel di Ilaria PalleschiNina che disagio.

Ilaria Palleschi debutta nel romanzo grafico con una storia di scelte: scelte obbligate, scelte a lungo rimandate, scelte che ci vengono tolte di mano prima che siamo pronti ad affrontarle.

Nina è una ragazza socialmente e umanamente incompiuta, che un giorno trova nel proprio letto un’altra sé. Identica, solo priva dell’inettitudine sociale. L’altra Nina decide di risolvere i problemi della vita del suo alter ego, ma ben presto un aspetto della sua presenza comincia a rivelarsi forse più problematico ancora.

Una riflessione divertente e divertita su un momento delicato della vita in cui, per fortuna e purtroppo, non c’è nessuno ad affrontare le difficoltà al posto nostro.

 

Nina che disagio è disponibile in libreria dal 15 novembre 2018

 

Ilaria Palleschi da sempre affascinata dalle arti visive, dal cinema alla grafica, dalla moda al design, decide di specializzarsi in Illustrazione e frequenta l’Istituto Europeo del Design di Roma.
Una volta diplomata fonda assieme a sei colleghi dello IED uno studio di illustrazione: Studio Pilar. Nel 2012 intraprende la carriera da freelance itinerante iniziando a lavorare per case editrici (come l’Armando Curcio Editore), per case di moda (come Ortys-officina Milano) e studi di architettura (come lo Studio Nobili di Roma), nonché come grafica per varie associazioni culturali e aziende. Attualmente vive a Roma. Nina che disagio, pubblicato da BAO Publishing (2018) è il suo primo graphic novel.

 

Consigliati dalla redazione