Durante il quarto giorno di Lucca Comics & Games 2018 è andato in scena il keynote di Sergio Bonelli Editore, panel in cui la casa editrice milanese ha annunciato diverse novità interessanti per l’anno prossimo, oltre a fare il punto della situazione sulle iniziative legate a questa edizione del festival.

Tra le novità che hanno suscitato più clamore ci sono sicuramente le ultime a essere state diffuse, ovvero l’annuncio del crossover editoriale con DC Comics, in collaborazione con RW Edizioni, che avverrà nel corso del 2019. Il primo team-up sarà quello tra Zagor e Flash, mentre gli altri saranno svelati nel corso del tempo.

La seconda notizia che ha fatto rumore riguarda l’aspetto crossmediale dell’editore, ovvero l’arrivo del film di Dampyr il 23 gennaio 2020, una produzione che coinvolgerà anche Brandon Box ed Eagle Picture.

 

Dc Comics, Sergio Bonelli Editore, RW Edizioni

 

Una particolare attenzione è stata dedicata alla linea Audace, con la diffusione di alcune informazioni riguardo serie nuove e già annunciate:

 

– Riguardo a Nero, di Emiliano e Matteo Mammucari, è stato anticipato che sarà ambientato tra le due crociate, tratterà di uno scontro tra due guerrieri – uno arabo e cristiano – e sarà presente una figura femminile molto importante. Il progetto è nella fase finale della scrittura, mentre ai disegni saranno coinvolti Alessio Avallone, Matteo Cremona e Pietrantonio Bruno.

– Per quanto riguarda il Free Comic Book Day, per l’occasione è in arrivo il numero zero di Attica, nuova serie firmata da Giacomo Bevilacqua che si compone di dodici numeri da sessanta tavole l’uno. Durante la conferenza il fumettista romano ha ringraziato alcuni autori che gli hanno dato una mano nella lavorazione del progetto: Emilio Lecce, Davide Dado Caporali e Giovanni Masi.

K 11, nuova serie di Matteo Casali appena annunciata, si sposterà da un’epoca all’altra con un cardine: il protagonista. Durante la conferenza sono stati mostrati gli studi di Michele Benevento e le tavole di Davide Gianfelice. Casali ha inoltre sottolineato come una delle scene di battaglia mostrate sia stata ambientata a Stalingrado.

Alessandro Bilotta ha svelato la sua nuova serie: Eternity, annuncio accompagnato dalla canzone Eternità, dei Camaleonti. Tra il serio e il faceto, l’autore romano ha affermato che il tema è la vita eterna e il “non saper che fare la domenica pomeriggio”, senza “sposare l’impazienza dei suicidi”. Il disegno mostrato è firmato da Sergio Gerasi per i colori di Nicola Righi. Lo sceneggiatore romano, mentre l’argomento del discorso verteva su Mercurio Loi, ha affermato a mezza bocca “Chiuso un capitolo…“, frase che fa pensare riguardo il futuro della serie.

 

Oltre a tale linea destinata a un pubblico più adulto, i personaggi tradizionali dell’editore sono stati protagonisti di altri annunci interessanti:

 

Julia: Vent’anni di casi archiviati, tutte uscite a colori che ripropongono i primi numeri vent’anni dopo.

– Per quanto riguarda Il Commissario Ricciardi, sono in fase realizzativa i fumetti successivi tratti dai romanzi di Maurizio De Giovanni. È in lavorazione anche l’adattamento a fumetti de I bastardi di Pizzofalcone, serie in partenza la prossima primavera.

– Successivamente è salito sul palco Alfredo Castelli, il quale ha parlato di un episodio di Martin Mystère con un nuovo personaggio: il Grande Zirmani, creatura di Raul Cremona. Zirmani è un personaggio un po’ ambiguo che frequenta da tempi remoti il mondo della magia. Non si sa se sia un truffatore o un vero mago. L’albo sarà in vendita in edicola in due forme: da solo o con in allegato due mazzi di carte. Infine, Le nuove avventure a colori verranno riproposte in bianco e nero.

– Castelli è rimasto sul palco per annunciare Apocalisse, volume con Corrado Roi che tratterà l’Apocalisse di S. Giovanni. Ogni capitolo sarà aperto da presentazioni dei contenuti. È stato definito un crossover con La Sacra Bibbia. Successivamente è stata annunciata una storia con Martin Mystère e Dylan Dog che sarà firmata da Carlo Recagno: sarà il terzo incontro tra i due, nonché la pietra fondante di un universo bonelliano più articolato. Ci saranno tanti personaggi della casa editrice che appariranno in modo coerente nella storia. Secondo un piano di Castelli e Recchioni, la volontà è quella di creare un tappeto di personaggi che compatibilmente possono vivere insieme. I disegni saranno di Giovanni Freghieri, le figure coinvolte risalgono orientativamente al 1942 e uscirà in due versioni, di cui una con la copertina apribile che sarà presente a Lucca Comics il prossimo anno.

Roberto Recchioni ha ribadito che Dario Argento firmerà altre storie di Dylan e ha annunciato un tour italiano per il lancio di Chanbara.

– Infine, Claudio Chiaverotti ha annunciato un nuovo incontro tra Dylan Dog e Morgan Lost. Dylan e Morgan si incontrano in modo particolare, in una storia che racconta lo stesso Chiaverotti. Con l’inizio delle nuove Dark Novels, ci sarà la Londra anni Ottanta, con un Morgan più vecchio e il Dylan classico pescato dal “momento” Bree Daniels di Memorie dall’Invisibile. Due episodi saranno in edicola tra novembre e dicembre. Mentre a gennaio riparte Morgan Lost con una prima storia a colori. Morgan non sarà guarito, ma la giustificazione di tutto è che si tratterà sempre dal suo modo di vedere la realtà.

Al termine di Dark Novels, ci sarà un altro incontro tra Morgan e Dylan, con il soggetto  che sarà firmato da Chiaverotti e Recchioni.

 

Consigliati dalla redazione