Immortal Hulk #7, copertina di Alex Ross

A quanto pare, sulle pagine di Immortal Hulk #7, scritto da Al Ewing (Avengers) e disegnato da Joe Bennett (Captain America), il Golia Verde della Marvel ha cambiato appellativo.

Da qualche tempo, Bruce Banner è tornato a essere il principale Hulk dell’Universo Marvel, a seguito del ritorno dalla morte avvenuto sulle pagine della saga Avengers: No Surrender. Con questa nuova collana, Ewing e Bennett stanno riprendendo la vena horror che connotava le primissime storie del Gigante di Giada (grigiastro, a dire il vero), quando era percepito più come un mostro e un pericolo che come un eroe.

La storia in corso sta lanciando al personaggio una nuova sfida legata al suo passato famigliare così come a una componente demoniaca; in tale direzione va anche l’ultimo episodio pubblicato, durante il quale il protagonista coglie la palla al balzo e decide di chiamarsi Devil Hulk, ispirato dalla conversazione tra due eroi. Va sottolineato che questa scelta casca a pennello con le recenti dichiarazioni dello sceneggiatore riguardanti il nuovo arco narrativo Hulk in Hell, in partenza il prossimo gennaio negli States.

Vi ricordiamo che questo nominativo non è inedito: un Devil Hulk è infatti apparso per la prima volta nel 2000 sulle pagine di Incredible Hulk (vol. 2) #13, durante il ciclo di storie scritto da Paul Jenkins e disegnato da Ron Garney; trattasi di una malvagia personalità alternativa di Banner, la personificazione di tutto il risentimento e l’odio che prova per se stesso a causa della maniera in cui viene trattato dal resto del mondo. Possibile che quello di Ewing e Bennett sia lo stesso Devil Hulk?

Le nuove avventure dell’eroe arriveranno in Italia il prossimo 22 novembre sulle pagine di L’Immortale Hulk, collana per il circuito delle fumetterie targata Panini Comics.

 

Immortal Hulk #7, anteprima 01

 

 

Fonte: Comicbook

 

Consigliati dalla redazione